Widgets Magazine
01:27 18 Agosto 2019
In this photo released by NASA, the mobile service tower at SLC-3 is rolled back to reveal the United Launch Alliance (ULA) Atlas-V rocket with NASA's InSight spacecraft onboard, Friday, May 4, 2018, at Vandenberg Air Force Base in Calif.

Terminano i lavori per l'assemblaggio della navicella Orion - USA

© AP Photo / Bill Ingalls/NASA
Mondo
URL abbreviato
325

Gli Stati Uniti hanno completato l'assemblaggio del veicolo spaziale riutilizzabile Orion e intendono inviarlo sulla Luna, ha detto la NASA.

"Il vicepresidente americano Mike Pence... ha annunciato che la capsula per l'equipaggio di Orion è pronta per la prima missione lunare, Artemis-1", ha detto la NASA.

Artemis-1 prevede l’invio della navicella spaziale Orion della NASA e del razzo Space Launch System attorno alla luna per testare il sistema e preparare l'atterraggio della prima donna e del prossimo uomo sulla Luna in cinque anni, così come le future missioni su Marte ".

"I lavori sulla nave Orion per l'equipaggio della missione Artemis-1 sono stati completati ed è pronta per iniziare i preparativi per il primo volo storico", ha dichiarato Mike Pence, a sua volta.

La NASA ha comunicato che l'assemblaggio della prima Orion è stato completato di recente. Anche il modulo di servizio europeo è pronto: il componente principale del sistema di alimentazione, sviluppato dall'Agenzia spaziale europea, è stato consegnato agli Stati Uniti nel novembre 2018 per l'assemblaggio finale.

Lo scudo termico esterno della nave sarà completato a breve, e a settembre sarà trasportato in Ohio, dove condurranno i test finali. La NASA non ha comunicato quando la navicella sarà pronta per il suo primo volo.

In questi giorni gli Stati Uniti celebrano il 50 ° anniversario del primo sbarco degli astronauti americani sulla Luna.

Correlati:

La Nasa pubblica le immagini di Curiosity dall'orbita di Marte
Ufologi accusano NASA (di nuovo): Curiosity non è su Marte!
La NASA andrà su un satellite di Giove
Tags:
p-3c "orion"
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik