Widgets Magazine
23:25 12 Novembre 2019
Motovedette iraniane nello Stretto di Hormuz

Petroliera algerina costretta da iraniani a cambiare rotta nello Stretto di Hormuz

© AFP 2019 / Atta Kenare
Mondo
URL abbreviato
Alta tensione tra Iran, Regno Unito e USA dopo serie di sequestri di petroliere (30)
181
Seguici su

La nave è stata mandata nelle acque territoriali dell'Iran, ha riferito l'agenzia di stampa algerina Aps.

Un mezzo della guardia costiera iraniana ha costretto la petroliera battente bandiera dell'Algeria a cambiare rotta nello Stretto di Hormuz inviandola nelle acque territoriali iraniane. Lo ha segnalato oggi l'agenzia di stampa Aps, riferendosi ad un comunicato della grande compagnia petrolifera algerina Sonatrach, proprietaria della nave.

Secondo la compagnia, "la guardia costiera iraniana ha costretto la petroliera Masdar, di proprietà della Sonatrach, a cambiare rotta e dirigersi verso le acque territoriali iraniane". La petroliera, si afferma nel comunicato, si trovava in quel momento nelle acque dello Stretto di Hormuz. Allo stesso tempo, osserva la compagnia energetica algerina, "non erano state registrate situazioni anomale".

Secondo la società algerina, la petroliera era diretta per caricare petrolio nel porto di Ras Tanura, situato in Arabia Saudita. Da lì la nave si sarebbe dovuta recare in Cina.

Il governo algerino ha creato una task force, con rappresentanti del ministero degli Esteri e del ministero del Petrolio, per fare il punto sulla situazione della petroliera algerina Masdar nello Stretto di Hormuz.

Tema:
Alta tensione tra Iran, Regno Unito e USA dopo serie di sequestri di petroliere (30)
Tags:
Trasporto, Petrolio, Algeria, Golfo Persico, Stretto di Hormuz, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik