00:37 17 Novembre 2019
Militanti di Hamas

Hamas coscientemente neutrale nel conflitto siriano

© REUTERS / Ibraheem Abu Mustafa
Mondo
URL abbreviato
340
Seguici su

Il movimento islamista palestinese Hamas è interessato alla "ripresa di una Siria forte" e manterrà la sua linea che persegue la non ingerenza nel conflitto interno in questo Paese.

Lo ha dichiarato il suo leader Ismail Haniyeh.

Le relazioni con la Siria, peggiorate dall'inizio della guerra civile, sono recentemente diventate un argomento frequente nei discorsi dei leader di Hamas, che si esprimono a favore della riappacificazione con Damasco, tuttavia ammettono che al momento la normalizzazione non si è ancora concretizzata.

"Non siamo intervenuti prima nel conflitto interno siriano e non interverremo in futuro. Auspichiamo la ripresa di una Siria forte e una sua ricostruzione", ha dichiarato Haniyeh, alla guida dell'ufficio politico del movimento.

All'inizio di questa settimana il membro del politburo di Hamas Mousa Abu Marzook, ha dichiarato a Sputnik che il movimento non ha ancora rapporti con Damasco e non ha rappresentanze in Siria.

Nei territori palestinesi Hamas controlla la Striscia di Gaza da 12 anni, mentre in Cisgiordania si oppone al movimento di Fatah al potere.

Tags:
Palestina, Hamas, Medio Oriente, situazione in Medio Oriente, crisi in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik