Widgets Magazine
11:33 22 Agosto 2019

Uomo semina il panico sul volo New York-Milano: aereo inverte la rotta

© Foto: Aldo Bidini
Mondo
URL abbreviato
224

L’aereo Airbus A330 della compagnia Air Italy partito alla volta di Milano Malpensa è stato costretto ad invertire la rotta a causa di insulti e aggressioni da parte di un passeggero. L’uomo è stato prelevato dal volo al ritorno all’aeroporto John Fitzgerald Kennedy di New York.

L’aereo Airbus A330 con circa 300 passeggeri a bordo diretto da New York a Milano Malpensa è tornato all’aeroporto di partenza. Dopo circa due ore del viaggio il volo 902 della compagnia Air Italy è stato costretto ad invertire la rotta. Il motivo di questa decisione è stato un passeggero che ha dato in escandescenze, riporta Il Giorno.

Dopo il decollo verso le 4:00 di mattina del 19 luglio ha cominciato a dimostrare comportamenti piuttosto aggressivi, insultando altri passeggeri e i membri dell’equipaggio. Sul volo erano presenti due medici e una psicoterapeuta che hanno tentato di calmare l’uomo. A questo punto il comandante è stato costretto a tornare all’aeroporto di partenza. Arrivato all’aeroporto John Fitzgerald Kennedy l’uomo è stato prelevato dalla polizia di New York e dal personale medico dell’aeroporto. Dopodiché il volo è ripartito.

"Air Italy informa che il volo IG902 del 19 luglio in servizio da New York JFK a Milano MXP è tornato a JFK per sbarcare un passeggero che ha tenuto un comportamento inadatto alla propria permanenza a bordo. La sicurezza dei nostri passeggeri e dell'equipaggio è sempre la nostra prima priorità. Gestiamo con estrema attenzione situazioni di questo tipo, agendo nel modo più rapido e appropriato possibile. Sbarcare un passeggero è sempre l'ultima scelta possibile, ma considerate le circostanze, è stata una decisione presa nell'interesse della sicurezza di tutte le persona presenti a bordo del volo. I passeggeri sono stati assistiti e l’aereo è ripartito nel minor tempo possibile per Milano Malpensa", si legge in una nota diffusa dall'azienda.

Il 4 luglio scorso un aereo della compagna Delta diretto a New York è dovuto rientrare all’aeroporto di San Juan, Puerto Rico, a causa di una passeggero che ha tentato di introdursi nella cabina di pilotaggio, mettendosi a gridare ripetutamente: “Sono Dio! San Juan domani scomparirà. Sono venuto per salvare questo mondo e porre fine al terrorismo!”.

Correlati:

Video: atterraggio duro volo di linea in Russia. Morti due piloti
Pilota sviene in volo: atterraggio di emergenza a Kaluga
Tempi di vacanze, ma attenti ai voli lunghi: gli avvertimenti degli scienziati
Tags:
Aggressione, Volo, Italia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik