05:02 20 Novembre 2019
Violenza

Emirati Arabi Uniti, insulta sua moglie su WhatsApp: condannato a due mesi

© Depositphotos / Leungchopan
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Un uomo è stato condannato a due mesi di reclusione per aver insultato sua consorte tramite i messaggi WhatsApp, riferisce il giornale Khaleej Times.

Una donna emiratina ha denunciato il suo marito per degli insulti su WhatsApp. Nella sua querela la donna ha spiegato che c’è stato un malinteso tra di loro. La donna è stata sorpresa dal fatto che suo marito invece di conversare e cercare di risolvere le questioni familiari ha cominciato a mandarle i messaggi offensivi.

La donna ha sottolineato che suo marito mandava i messaggi offensivi ripetutamente. Le sue richieste di fermarsi non hanno funzionato e la donna ha deciso di denunciarlo.

L’uomo ha fatto appello alla sentenza nella Corte d’Appello di Abu Dhabi. Durante l’ultima udienza l’imputato ha dichiarato che la sua consorte ha fatto le accuse malevoli contro di lui a causa di alcune controversie familiari.

I pm emiratini hanno accusato l’uomo di aver abusato della moglie e di aver violato la legge online. Con la precedente decisione del tribunale di primo grado l’uomo risulta condannato a due mesi di carcere.

La prossima udienza sul caso è prevista per il 15 settembre.

Correlati:

Scoperta nuova truffa su WhatsApp
WhatsApp, foto degli utenti nel mirino dei truffatori
Autorità Indonesia autorizzano polizia a leggere la corrispondenza di Whatsapp
Tags:
Violenza, Violenza
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik