Widgets Magazine
00:31 18 Agosto 2019
Trump ed Erdogan al Consiglio NATO di Bruxelles del 2018

S-400, Trump pensa a delle sanzioni contro la Turchia

© AP Photo / Presidency Press Service
Mondo
URL abbreviato
5012

L'acquisto dei sistemi di difesa S-400 dalla Russia potrebbe costare caro alla Turchia. Il presidente americano Trump ha dichiarato che l'ipotesi sanzioni è al vaglio della Casa Bianca.

La Casa Bianca sta valutando l'opportunità di introdurre delle misure sanzionatorie nei confronti della Turchia, a causa dell'acquisto di quest'ultima dalla Russia dei sistemi missilistici S-400. A confermarlo ai giornalisti è stato il presidente Trump in persona, dopo l'incontro avuto alla Casa Bianca con il primo ministro dell'Olanda Mark Rutte:

"Lo stiamo valutando. E' una situazione molto complicata per tutta una serie di ragioni. Vediamo cosa fare. Non abbiamo ancora dichiarato nulla" ha detto Trump.

Erdogan sugli S-400: "l'accordo più importante della storia"

Nei giorni scorsi dal canto suo il presidente della Turchia Recep Tayip Erdogan aveva definito l'accordo con la Russia sulla fornitura di sistemi missilistici antiaerei S-40, il più importante nella storia moderna del paese.

“Attualmente l’accordo più importante della nostra storia moderna è l’affare degli S-400. Acquistando gli S-400, la Turchia non si prepara alla guerra. I sistemi antiaerei garantiranno la pace e la sicurezza nel nostro paese."

La Turchia riceverà dalla Russia quattro divisioni S-400

Il contratto con la Turchia sulla fornitura di 4 divisioni di S-400 per la somma di 2,5 miliardi di dollari era stato sottoscritto nel 2017. Le forniture degli S-400 in Turchia sono iniziate venerdì 12 luglio. 

Gli Stati Uniti e gli altri Paesi della NATO temono che se Ankara avrà a disposizione sia gli S-400 che i caccia americani di quinta generazione F-35, i radar delle unità di contraerea russe impareranno a calcolare e tracciare gli aerei statunitensi, per questo motivo gli USA nella giornata di mercoledì avevano dichiarato l'intenzione di escludere LA Turchia dal programma per la produzione dei nuovi caccia F-35 entro marzo del 2020.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik