Widgets Magazine
00:31 18 Agosto 2019
Una ragazza si appresta a mangiare dei pasticcini al cioccolato

Attenzione a cioccolato e dolciumi, aumentano il rischio di cancro

© Fotolia / Ivanmateev
Mondo
URL abbreviato
141

Gli oncologi russi mettono in guardia i golosi: un consumo eccessivo di dolci non solo può far ingrassare, ma anche facilitare la formazione di tumori. Più a rischio le donne.

Il dott. Aleksej Trjakin, ricercatore al reparto di farmacologia clinica e chemioterapia del Centro medico e di ricerca oncologica nazionale N. Blokhin presso il Ministero della Sanità russo, ha parlato del legame tra il consumo regolare e abbondante di cioccolato e dolci e lo sviluppo di patologie cancerogene.

Il dott. Trjakin ha spiegato che la crescita dei tumori maligni è facilitata dai carboidrati a digestione veloce. Infatti il loro consumo porta a un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue e a un conseguente aumento della produzione di insulina e del fattore di crescita insulino-simile (IGF), che emette segnali che facilitano la formazione dei tumori.

“Il fattore di crescita insulino-simile partecipa al processo di sviluppo delle cellule e dei tessuti dell’organismo. Avvia una sequenza di segnali di diverso tipo. Alla fine l’eccessiva attivazione di questa sequenza di segnali può portare alla formazione dei tumori”, ha detto il ricercatore.

Un recente studio condotto in Francia ha individuato un legame tra il consumo di bevande dolci, sia bibite gasate che succhi di frutta freschi, e il rischio di sviluppo del cancro. La scoperta è il risultato di un’analisi del regime alimentare e delle condizioni di salute di più di 100 mila persone: coloro che bevevano più frequentemente coca-cola e succhi di frutta hanno presentato una maggiore frequenza dei casi di cancro.

Inoltre, l’eccesso di peso legato a un’abbondante assunzione di zuccheri rappresenta una minaccia oncologica maggiore per le donne che per gli uomini, in quanto le signore rischiano la formazione di cancro al seno, ha sottolineato il dott. Sergej Portnoj, un altro ricercatore del Centro N. Blokhin.

L’esperto ha spiegato che il grasso in eccesso stimola la sintesi degli estrogeni e un livello troppo alto di questi ultimi favorisce la crescita delle cellule.

Altri fattori di predisposizione alla formazione del cancro nelle donne sono l’ereditarietà, l’assunzione di contraccettivi ormonali, le terapie ormonali sostitutive, un inizio precoce del ciclo mestruale (prima dei 13 anni) e un inizio tardivo della menopausa (dopo i 55 anni). Secondo l’oncologo, inoltre, sono particolarmente esposte ai rischi le donne che non hanno avuto figli, li hanno avuti tardi o non hanno allattato.

Correlati:

Troppe pasticche nei WC, coccodrilli a rischio overdose da anfetamine
Perché è meglio mangiare insetti invece della carne?
Aggressioni allo smalto dei denti: come contrastarle
Tags:
Ricerca scientifica, cancro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik