23:46 13 Novembre 2019
Una Lamborghini Aventador SV Roadster al Salone dell'Automobile di Francoforte

Si del governo bulgaro agli F-16, ma i socialisti protestano "sono come una Lamborghini pazza"

© AFP 2019 / Odd Andersen
Mondo
URL abbreviato
171
Seguici su

La principale forza di opposizione bulgara, il Partito socialista, ha ribadito che non sosterrà l'acquisizione degli F-16.

Lo ha affermato Tasko Ermenkov, deputato del maggiore partito d'opposizione bulgaro, il partito Socialista, durante l'odierno incontro della Commissione per la Difesa in Parlamento, riferisce Focus. Secondo Ermenkov, infatti, la Bulgaria comprerà un giocattolo costoso.

"Sono infinitamente dispiaciuto che questo sia accaduto. Quello che compreremo è un giocattolo costoso, una Lamborghini con un chip per limitare la velocità", ha detto Ermenkov. Secondo lui, "non è chiaro come questa Lamborghini si comporterà sulla strada".

Il partito ha ripetutamente criticato i termini dell'accordo per acquistare i caccia americani. In precedenza, un altro deputato socialista, Nikolai Tsonkov, ha ricordato che il partito avrebbe sostenuto la decisione di acquistare aerei solo se non questo non avesse danneggiato il bilancio del paese, tuttavia, in relazione all'accordo, il governo aveva già dovuto raddoppiare il debito interno in totale di più di 250 milioni euro.

Il leader del partito, Cornelia Ninova, ha anche rimproverato al partito di governo "Cittadini per lo sviluppo europeo della Bulgaria" il fatto che il disegno di legge volto a combattere la crisi demografica non è stato approvato a causa della mancanza di fondi.

Secondo il presidente del partito socialista, è possibile aggiornare il bilancio per acquistare gli F-16, ma "non ci sono soldi" per aiutare le giovani famiglie.

Anche il vicepresidente dell'Assemblea nazionale bulgara e leader del partito nazionalista Volya, Veselin Mareshka, a giugno ha affermato che il governo dovrebbe elevare il tenore di vita della popolazione, prima di spendere i soldi dei contribuenti per comprare i caccia F-16.

© AP Photo / Aijaz Rahi
Caccia americano F-16

Il costo di otto aerei è di 1,256 miliardi di dollari, e la parte bulgara si aspetta anche che gli Stati Uniti saranno in grado di ridurre questo prezzo di 60 milioni di dollari. La Bulgaria dovrebbe ricevere gli aerei entro il 2023.

Il ministro della Difesa Krasimir Karakachanov ha detto che la Bulgaria non ha acconsentito ad alcun compromesso per quanto riguarda le capacità di combattimento dei nuovi aerei. Inoltre, secondo il capo della difesa, Andrei Botsev, "il riarmo è un affare costoso" e nelle forze armate del paese "dopo anni di tormento, è finalmente successo qualcosa di buono".

Il segretario generale dell'amministrazione presidenziale, Dimiter Stoyanov, aveva in precedenza affermato che Sofia, al fine di ottenere un prezzo accessibile, ha rinunciato ad una parte significativa dell'armamento (sistema aria-terra, munizioni guidate con precisione) e quello attuale "ricorda l'armamento dell'aviazione del 1913".

A giugno Rumen Petkov, presidente del partito Alternativa per la Rinascita Bulgara, aveva definito gli F-16 “costosissimi aspirapolveri”.

Correlati:

Ministro Difesa bulgaro insiste per adottare “concezione contro la preminenza dei rom”
Bulgaria, presidente parlamento: prima la popolazione, poi gli F-16
Cerca soldi per gli F-16 e trova redditi di milioni di persone, hacker beffa la Bulgaria
Tags:
F-16, Bulgaria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik