01:25 17 Novembre 2019

Altro che Galileo: russi perfezionano sistema di navigazione

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
2261
Seguici su

Il nuovo sistema migliorerà i sistemi di navigazione rendendoli più precisi e riducendone notevolmente il margine di errore. E supererà le tecnologie adottate da Galileo e GLONASS.

I ricercatori dell’Istituto scientifico e di ricerca russo per le misurazioni fisico-tecniche e radio (VNIIFTRI) stanno progettando un dispositivo la cui versione perfezionata potrà essere installata sui satelliti per aumentare la precisione dei loro orologi e migliorare così il funzionamento dei sistemi di navigazione, riportano i media russi.

“Gli studiosi del VNIIFTRI hanno fatto propria la tecnologia di progettazione degli standard di frequenza ottici. Nel prossimo futuro sarà portata a termine la creazione di una versione terrestre mobile di questo sistema. Questi lavori di progettazione permetteranno di accumulare esperienze e creare i presupposti per progettare orologi mobili nello spazio. Secondo gli specialisti dell’Istituto, la loro creazione potrebbe richiedere tre o quattro anni”, hanno dichiarato i rappresentanti dell’istituto di ricerca.

Uno standard di frequenza ottico è un laser ad alta frequenza stabile. Il nuovo sistema avrà un volume di non più di 1 m3 e sarà formato da un insieme di strumenti fissati a un tavolo ottico. È possibile che la sostanza principale utilizzata sarà l’itterbio, i cui atomi se raffreddati cambiano stato (passaggio ottico) creando radiazioni con altra frequenza stabile.

Secondo quanto spiegato da Igor Blinov, direttore del Centro meteorologico principale dell’agenzia statale per il tempo, la frequenza e la determinazione dei parametri di rotazione della Terra, in precedenza “sui satelliti del sistema di navigazione russo GLONASS venivano tradizionalmente utilizzati orologi al cesio”, un sistema radiotecnico. L’itterbio è caratterizzato da una più alta frequenza delle radiazioni ottiche.

Per questo il nuovo sistema potrebbe espandere le possibilità dei sistemi di locazione rendendoli più precisi. Secondo Blinov “il margine di errore nella determinazione delle coordinate da parte dell’utente” (il conducente di un’automobile o un pedone) dipende in misura notevole dalla precisione dello standard di frequenza collocato a bordo del dispositivo spaziale e sulla Terra”.

Durante il suo volo un satellite emana un segnale preciso e stabile, che riceve l’utente. Le coordinate e l’ora dipendono dai segnali di quattro dispositivi spaziali.

Oggi la creazione della versione terrestre del sistema è in fase finale. “Ad oggi i lavori principali sono stati portati a termine, stiamo regolando e mettendo a punto gli apparecchi”, hanno concluso i rappresentanti del VNIIFTRI.

Pochi giorni fa i media hanno riportato errori di funzionamento nel più grande sistema di navigazione in Europa, Galileo.

Correlati:

Dalla Stazione Spaziale Internazionale lanciati 7 piccoli satelliti
Il più grande sistema di navigazione in Europa si è rotto
Video: fallisce lancio razzo-vettore Vega con satellite degli Emirati
Tags:
GLONASS, navigazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik