17:49 14 Dicembre 2019
Dublino, Irlanda

Ministro esteri irlandese criticato per il sostegno al commercio con la Russia

© Sputnik . Alexander Vilf
Mondo
URL abbreviato
1112
Seguici su

Il ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney è stato criticato per sostenere la crescita commerciale con la Russia, nonostante le sanzioni europee contro il paese, scrive il supplemento del Times. Quindi, hanno avvertito Coveney di usare un approccio cauto nelle relazioni con Mosca, che possono essere "problematiche e pericolose" per il paese.

Il ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney è stato accusato di aver commesso un errore di calcolo politico dopo una visita a Mosca, in cui ha parlato a favore di un aumento degli scambi con la Russia "anche sotto sanzioni e restrizioni", osserva il supplemento domenicale del Times.

Così, l'ex ministro dell'Agricoltura del paese ha osservato che nel 2014 la Russia era un mercato attraente per esportare prodotti alimentari irlandesi, ma poi i rapporti di Mosca con Bruxelles hanno subito cambiamenti significativi. Coveney, che arrivò a Mosca all'inizio di questo mese, sperando di ottenere il sostegno del Cremlino per la richiesta dell'Irlanda di un seggio al Consiglio di sicurezza dell'ONU nel 2021, notò che gli scambi tra i due paesi erano aumentati del 33% lo scorso anno e spera in una crescita continua. Inoltre, ha sottolineato che sta contando sulla normalizzazione delle relazioni con la Russia.

Allo stesso tempo, Coveney non ha ricevuto sostegno in patria per queste dichiarazioni. Così, uno dei leader dei socialdemocratici irlandesi, Catherine Murphy, ha definito le sue parole "ingenue" e messo in discussione la politica del governo nei confronti della Russia.

"Ci serve l'aiuto dei paesi dell'Est europeo in relazione alla brexit. Dobbiamo essere consapevoli della realtà della lotta contro la Russia aggressiva. Il governo non ha una strategia veramente coerente per il paese. Hanno iniziato un gioco pericoloso", ha detto Murphy. "L'idea che saremo percepiti come un paese che vuole eludere le sanzioni è terribile".

Il portavoce del partito liberale Niall Collins ha avvertito Coveney che dovrebbe agire con molta attenzione, perché le sue parole "saranno malamente ricevute da persone che trattano bene l'Irlanda in tutta la comunità internazionale".

L'analista del Consiglio europeo per le relazioni estere Gustav Gressel ha affermato che qualsiasi tentativo di riconciliazione con la Russia sarebbe pericoloso e problematico per l'Irlanda.

"Ogni paese - dalla Svezia, Finlandia, Polonia e fino ai Paesi Baltici - considera la Russia la più grande minaccia. Tutte le altre questioni sono secondarie. Se fate grandi gesti verso la Russia, l'UE noterà. L'Irlanda deve essere estremamente cauta in questo senso ", osserva Gressel.

Inoltre, crede che l'Irlanda non debba contare sull'appoggio della Russia, poiché ritengono che Dublino sia nella sfera dell'influenza americana. Il Cremlino non vuole vedere un paese del genere nel Consiglio di sicurezza.

Come notato da The Times, il Ministero degli Affari Esteri dell'Irlanda ha rifiutato di commentare l'incontro tra Coveney con l'omologo russo Sergei Lavrov. Hanno notato che i ministri hanno organizzato un "incontro produttivo a Mosca in cui sono state discusse relazioni politiche ed economiche bilaterali, oltre a una serie di questioni regionali e internazionali".

Correlati:

L'Irlanda è pronta ad aumentare commercio con la Russia dopo la Brexit
Sparatoria in Irlanda del Nord: una vittima
Eleggere il Papa è più facile che scegliere i candidati all’UE - Premier Irlanda
Tags:
Russia, Irlanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik