14:52 19 Novembre 2019
Il generale Mark Milley

Generale americano definisce la Cina la principale minaccia agli USA per i prossimi 100 anni

© AP Photo / Lauren Victoria Burke
Mondo
URL abbreviato
9020
Seguici su

La Cina nei prossimi cento anni potrebbe essere la "principale minaccia" per gli Stati Uniti. Lo ha dichiarato il generale Mark Milley, proposto dal presidente americano Donald Trump come capo del Joint Chiefs of Staff.

Bloomberg riferisce che Milley, durante un'audizione al Senato degli Stati Uniti, ha sottolineato che la Cina ha imparato a combattere in modo più efficace osservando le guerre americane in Medio Oriente.

"La Cina ha studiato noi", ha detto il generale. "Ci stavano osservando da vicino durante la prima guerra del Golfo, la seconda guerra del Golfo. Hanno esaminato le nostre capacità e le hanno copiate in molti modi. Hanno adottato molte di queste dottrine e strutture".

Secondo lui, la Cina "molto, molto rapidamente" sta migliorando le sue truppe nello spazio, nell'aria, nel cyberspazio, sulla terra e in mare. Allo stesso tempo, secondo Milley, Washington deve assicurarsi che non perda i suoi vantaggi rispetto ad altri paesi, in particolare la Cina.

Nel frattempo, il generale ha sottolineato: "La Cina non è un nemico. Voglio chiarire. La Cina è il nostro avversario".

Come ricordato da Bloomberg, nell'attuale strategia di difesa statunitense, le minacce provenienti da Cina e Russia sono indicate come le principali sfide di Washington, mentre Mosca e Pechino hanno come priorità la lotta contro il terrorismo.

Correlati:

Guerra commerciale tra USA e Cina: vince… Il Vietnam
Ministero Esteri Cina: Russia e USA devono guidare disarmo nucleare
Usa-Cina, negoziati sui dazi vanno nella giusta direzione
Tags:
minaccia, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik