20:30 10 Dicembre 2019
La nave della marina britannica

Regno Unito avvisa petroliere in stretto di Hormuz: incrementare la sicurezza

© AP Photo / Laura Leon
Mondo
URL abbreviato
209
Seguici su

Negli ultimi due giorni, le petroliere britanniche nello Stretto di Hormuz e nel Golfo Persico sono state scortate dalle navi della Royal Navy.

Il dipartimento per i trasporti del Regno Unito ha raccomandato le navi commerciali britanniche nei pressi dello Stretto di Hormuz di fare attenzione e mettere la loro sicurezza al di sopra di tutto nel caso in cui vengano avvicinate da navi pattuglia iraniane "aggressive", ha riferito Sky News, citando fonti anonime.

Una fonte dell'industria navale ha dichiarato all'emittente che, in linea con le nuove raccomandazioni, le navi ora stanno tenendo più guardie sul ponte e hanno aumentato la loro velocità per "mantenersi al sicuro".

Un portavoce del Dipartimento per i trasporti ha riconosciuto che l'ente governativo pubblica le linee guida per le navi che operano in zone ad alto rischio, ma che ha smesso di confermare la relazione Sky News.

A picture taken on February 3, 2014, shows the British warship HMS Montrose docked in the Cypriot port of Limassol on February 3, 2014
© AFP 2019 / -
La nave da guerra britannica HMS Montrose

"Allo stesso tempo, il Comando Centrale degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione che invita la comunità internazionale a elaborare una soluzione per garantire la sicurezza della navigazione", ha detto il portavoce del CENTCOM.

Il rapporto è stato pubblicato lo stesso giorno in cui un funzionario del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha detto a Reuters che cinque imbarcazioni armate iraniane hanno tentato di avvicinarsi alla petroliera britannica Heritage mentre navigava nel Golfo Persico, ma che secondo quanto riferito sono state allontanate dalla nave da guerra HMS Montrose della Royal Navy. Tuttavia, il Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica (IRGC) dell'Iran ha respinto le accuse sull'incidente, affermando che le sue imbarcazioni non si sono avvicinate alle navi britanniche nelle ultime 24 ore.

Il sequestro della petroliera iraniana a Gibilterra

Almeno due petroliere sono state avvistate con una scorta di navi della Royal Navy e della NATO negli ultimi giorni. La mossa arriva tra gli avvertimenti di Teheran secondo cui una nave britannica potrebbe essere sequestrata in risposta al fermo "illegale" di una petroliera iraniana a Gibilterra, avvenuta all'inizio di questo mese.

Commentando la mossa, il presidente iraniano Hassan Rouhani ha deriso il Regno Unito, sottolineando che non ci sarebbe stato bisogno di scorte militari di petroliere del Regno Unito se Londra non avesse messo in pericolo la sicurezza della navigazione sequestrando la petroliera iraniana. Le autorità britanniche hanno arrestato la petroliera Grace 1 dopo una presunta “soffiata” degli alleati statunitensi secondo la quale la nave trasportasse petrolio iraniano diretto in Siria in violazione delle sanzioni dell'UE. Teheran insiste che il petrolio non era destinato ai porti siriani.

Correlati:

Ministero Esteri Iran convoca ambasciatore Regno Unito per sequestro nave a Gibiliterra
Ministero Esteri iraniano: pirateria il sequestro della petroliera a Gibilterra
Regno Unito “spaventato”, fa scortare sue petroliere da fregate - Presidente Iran
Tags:
Iran, Hassan Rouhani
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik