Widgets Magazine
10:45 15 Ottobre 2019
Recep Tayyip Erdogan

Erdogan rivela in che circostanza Ankara userebbe gli S-400

© Sputnik . Aleksei Filippov
Mondo
URL abbreviato
2351
Seguici su

La Turchia presto riceverà gli S-400, sistemi missilistici russi che hanno causato forti contrasti tra Ankara e Washington.

La cooperazione della Turchia con la Russia sulla questione è stata ripetutamente criticata dalla NATO e dagli Stati Uniti, che ha espresso preoccupazioni per la sicurezza e l'incompatibilità dell'S-400 con i sistemi di difesa aerea dell'alleanza. Il presidente turco Erdogan, da parte sua, ha definito la cooperazione Mosca-Ankara sulla fornitura agli S-400 alla Turchia un "accordo fatto".

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto ai giornalisti che Ankara utilizzerà i sistemi missilistici S-400 di fabbricazione russa in caso di un possibile attacco contro la Turchia.

"Alcuni si chiedono perché stiamo acquistando (gli S-400) e perché stiamo facendo un tale investimento. Se necessario, avremo il diritto di usarli. Se qualcuno ci attaccherà, useremo questi sistemi missilistici, ed è per questo che stiamo facendo tale investimento ", ha detto Erdogan, secondo il quotidiano turco Hurriyet.

Ha inoltre confermato la disponibilità della Turchia a partecipare alla produzione congiunta dei sistemi S-400.

"Per quanto riguarda la produzione congiunta, non abbiamo alcun problema con la Russia: all'inizio dei nostri negoziati con il presidente Putin, abbiamo concluso un accordo in merito, spero che avvieremo una produzione congiunta perché al momento non ci sono problemi ", ha detto Erdogan, riferendosi a" varie speculazioni "di coloro che vogliono che la Turchia abbandoni l'accordo S-400.

La dichiarazione arriva dopo che il presidente turco ha detto ai giornalisti che i preparativi per consegnare i sistemi S-400 alla Turchia sono già "in corso".

"Ci sono (specifiche) date concordate con la Russia, ma non le fate nominare, questo non è corretto", ha detto Erdogan. Il mese scorso ha confermato che "la Turchia ha già acquistato sistemi di difesa S-400", descrivendo l’acquisto come un "accordo fatto".

La controversia sugli S-400

Ankara e Washington sono in disaccordo da mesi sulla decisione della Turchia di comprare gli S-400, che secondo gli Stati Uniti non sono compatibili con gli standard delle attrezzature militari della NATO e costituiscono una minaccia per i caccia F-35.

I sistemi d’arma antiaereo S-400 Triumf
© Sputnik . Ministry of Defence of the Russian Federation
I sistemi d’arma antiaereo S-400 Triumf

Washington ha minacciato di imporre sanzioni contro Ankara con il la legge Countering American Adversaries Through Sanctions Act (CAATSA) e di non consegnare i caccia F-35 ad Ankara se il governo turco riceverà la consegna dei sistemi di difesa missilistica russa.

Gli Stati Uniti hanno dato come ultimatum alla Turchia la fine di luglio per scegliere tra la rinuncia all'affare S-400 o all'annullamento di un accordo per l'acquisto degli F-35 americani.

Ankara ha ripetutamente sottolineato che la rete di difesa missilistica russa non è collegata alla sicurezza della NATO, degli Stati Uniti o del programma F-35, e che la decisione di acquisire l'S-400 "non ha come obiettivo un paese terzo".

La Russia e la Turchia hanno firmato un accordo da $ 2,5 miliardi sulla vendita di quattro batterie di S-400 alla Turchia nel dicembre 2017, seguita dagli Stati Uniti che hanno proposto la vendita di missili Patriot da 3,5 miliardi di dollari. Ankara ha indicato che potrebbe ancora comprare i Patriot, ma non al posto degli S-400.

Correlati:

Protezione dei nostri confini significa protezione NATO ed Europa — ufficiale turco su affare S-400
Perché Erdogan ha preferito gli S-400 agli analoghi NATO - Deutsche Welle
Erdogan: S-400 in arrivo in Turchia
Tags:
Recep Erdogan, Sistema antiaereo S-400, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik