Widgets Magazine
22:12 20 Agosto 2019
Donald Trump, presidente de Estados Unidos

Trump: le sanzioni anti-iraniane "saranno presto inasprite, sostanzialmente"

© AFP 2019 / Mandel Ngan
Mondo
URL abbreviato
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)
4012

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che il paese introdurrà nuove sanzioni contro l'Iran presto in linea con la sua politica di "massima pressione".

In precedenza, Washington aveva inasprito le sanzioni a causa dell’abbattimento di uno dei suoi droni sullo Stretto di Hormuz da parte delle difese aeree iraniane dopo che l'UAV aveva violato la frontiera iraniana. Gli Stati Uniti hanno poi imposto sanzioni contro il leader supremo iraniano Ali Khamenei e quelli a lui più vicini al fine di ridurre il loro accesso a "risorse finanziarie chiave e sostegno".

"L'Iran ha per lungo tempo "arricchito" (l'uranio) in totale violazione del terribile accordo da 150 miliardi di dollari fatto da John Kerry e dall'amministrazione Obama. Ricordate che l'accordo doveva scadere in un breve numero di anni. Le sanzioni saranno presto inasprite, sostanzialmente!", ha scritto Trump su Twitter.

​Il nuovo pacchetto di misure economiche unilaterali è stato proposto dopo gli annunci di Teheran secondo i quali il paese ha superato i limiti del volume di arricchimento di uranio precedentemente fissati dall'accordo sul nucleare.

La seconda fase di alleggerimento

Domenica scorsa Teheran ha annunciato la seconda fase di alleggerimento degli obblighi dell'accordo nucleare per il fatto che le controparti del piano d'azione globale congiunto non sono riusciti a soddisfare le richieste iraniane in relazione agli interessi economici nazionali. Teheran ha annunciato l'avvio dell'arricchimento dell'uranio al di sopra del livello del 3,67% previsto dall'accordo nucleare.

L'Iran aveva annunciato la prima tappa di liberazione da alcuni impegni del piano d'azione globale in termini di scorte di uranio arricchito e riserve di acqua pesante l'8 maggio, in occasione del primo anniversario del ritiro unilaterale degli Stati Uniti dall'accordo. L'Iran aveva motivato la sua decisione con le violazioni di Washington dell'accordo nucleare e il ripristino delle sanzioni economiche contro Teheran, nonché l'incapacità dei firmatari dell'accordo (Germania, Francia, Gran Bretagna, Cina e Russia) di risolvere adeguatamente i problemi emersi.

Gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente dall'accordo nucleare nel maggio 2018 ripristinando le sanzioni contro l'Iran, comprese quelle secondarie, cioè contro gli altri Paesi che fanno affari con Teheran.

Tema:
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)

Correlati:

Aiea conferma arricchimento dell'uranio in Iran
Ue chiede all'Iran di fermare qualsiasi attività nucleare non prevista dall'accordo
Iran supera livello arricchimento uranio consentito
Tags:
Donald Trump, Iran, droni
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik