Widgets Magazine
20:32 22 Agosto 2019
Il sottomarino nucleare sovietico Komsomolets

La Norvegia rileva perdite radioattive da un sottomarino sovietico affondato nell'Artico

© Foto :
Mondo
URL abbreviato
1314

I ricercatori norvegesi affermano di aver rilevato perdite radioattive dal relitto del sottomarino nucleare sovietico Komsomolets, affondato nelle acque artiche nel 1989. Lo riferisce oggi l'emittente nazionale NRK.

Oggi pomeriggio sono stati prelevati campioni d'acqua dal tubo di ventilazione del sottomarino. Mentre due campioni non hanno rilevato alcuna perdita, un terzo ha indicato un livello di radioattività di 100.000 volte superiore rispetto al normale.

"I risultati sono preliminari. Esamineremo i campioni più a fondo quando torneremo a casa. I livelli che abbiamo trovato qui sono 100 bq per litro", ha spiegato la ricercatrice Hilde Elise Heldal dell'Istituto di ricerca marina.

La spedizione congiunta russo-norvegese per misurare le perdite radioattive dal relitto del Komsomolets è iniziata sabato, quando la nave da ricerca norvegese G.O. Sars è salpata da Tromsø.

Poiché il sottomarino giace alla profondità di 1700 metri, la raccolta di campioni di acqua marina e del fondale è considerata difficile. Pertanto, i ricercatori hanno utilizzato il mini sottomarino telecomandato norvegese Ægir 6000, che ha anche scattato diverse fotografie del relitto.

​La Heldal ha dichiarato di non essere molto sorpresa dai risultati, dal momento che una spedizione russa del 2007 aveva già riscontrato emissioni radioattive dal sottomarino affondato.

Precedenti indagini norvegesi hanno anche rilevato elevate concentrazioni di cesio 137 nell'acqua intorno al relitto nel periodo 1991-1993. Dal 1990 la Norvegia tiene sotto controllo le perdite dal relitto del sottomarino sovietico.

"È importante che il monitoraggio continui, in modo da avere una conoscenza aggiornata della situazione dell'inquinamento nell'area circostante il relitto. La sorveglianza aiuta a garantire la fiducia del consumatore nel settore della pesca norvegese", ha spiegato la ricercatrice.

Il sottomarino nucleare sovietico Komsomolets affondò il 7 aprile 1989 dopo un incendio scoppiato nella sala macchine. 42 dei 69 membri dell’equipaggio persero la vita. Il relitto si trova a sud-ovest dell'isola di Bjørnøya, nel Mare di Norvegia, a 1700 metri di probabilità.

Correlati:

Norvegia, il ministro della sanità: ognuno è libero di bere, fumare e mangiare carne
Russia promette reazione a dispiegamento di stazioni radar in Norvegia
Tesla rivoluziona il mercato delle automobili in Norvegia
Tags:
Sottomarino, Russia, Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik