00:53 04 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
246
Seguici su

Il ministro degli esteri estone, Urmas Reinsalu, ha definito “una provocazione” l’intenzione della Russia di organizzare uno spettacolo pirotecnico per il 22 settembre in onore del 75esimo anniversario della liberazione di Tallinn dall’occupazione nazista.

"La seconda guerra mondiale ha significato per l’Estonia l'occupazione sia da parte della Germania nazista che dell'Unione Sovietica… festeggiare la rioccupazione di Tallinn è inaccettabile per noi", ha scritto il ministro su Facebook.

Reinsalu ha aggiunto che intende convocare l'ambasciatore russo per un reclamo formale.

Il ministero della difesa russo ha annunciato, in precedenza, di organizzare uno spettacolo pirotecnico nelle città dell’ex URSS e dell'Europa dell’Est per celebrare il 75esimo anniversario della liberazione dall’occupazione nazista.

Quest'anno gli spettacoli pirotecnici si sono già tenuti ad Odessa (10 aprile), Sebastopoli (10 maggio) e Minsk (3 luglio). Il 13 luglio si terranno a Vilnius, il 28 luglio a Brest, il primo agosto a Kaunas, il 24 agosto a Chisinau, il 31 agosto a Bucarest, il 22 settembre a Tallinn, il 13 ottobre a Riga, il 20 ottobre a Belgrado.

Correlati:

Tesoro trovato in Estonia dentro a proiettile dei tempi dell’Impero russo
Nel weekend intercettati caccia russi da aerei britannici NATO in Estonia
In Estonia cercano di ripristinare monumento ai legionari delle Ss
Tags:
Provocazioni, Russia, Estonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook