Widgets Magazine
07:14 26 Agosto 2019
Cosmodromo Vostochny

Russia, il lanciatore riutilizzabile Krylo SV sarà testato nei prossimi anni

© Sputnik . Sergey Mamontov
Mondo
URL abbreviato
0 90

I test del primo lanciatore riutilizzabile russo Krylo SV inizieranno tra il 2021 e il 2022. Lo riferiscono oggi i media russi, citando il direttore generale del Fondo di ricerca avanzata Andrey Gregoryev.

"I primi test sono previsti per il 2021-2022", ha detto Grigoryev.

Il Krylo SV è un sistema di lancio riutilizzabile capace di atterrare in modo autonomo. Il progetto si basa sull'esperienza di successo dell’azienda statunitense SpaceX.

La peculiarità del Krylo SV

La differenza sta nel fatto che il lanciatore russo è costituito da un missile alato. Gli sviluppatori hanno condotto un'analisi di tutti gli sviluppi esistenti e hanno concluso che l'opzione migliore per la Russia sarebbe quella di creare un lanciatore capace di atterrare come un aeroplano.

Gregoryev ha sottolineato che la peculiarità del Krylo SV sta nel fatto che nella prima fase di volo raggiungerà, in modalità controllata, una velocità ipersonica, quindi rallenterà nell'atmosfera e atterrerà su una pista.

Correlati:

Roscosmos annuncia entrata della Russia nella corsa allo spazio
Uscendo nello spazio gli astronauti russi hanno pulito i finestrini della ISS
Russia, lanciato Soyuz-2.1b dal cosmodromo Vostochny
Tags:
missile, Test, SpaceX, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik