Widgets Magazine
15:23 18 Settembre 2019
La petroliera Grace 1, sequestrata a Gibilterra

Ministero Esteri iraniano: pirateria il sequestro della petroliera a Gibilterra

© REUTERS / Jon Nazca
Mondo
URL abbreviato
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)
4140
Seguici su

Teheran condanna con decisione “azioni di questo tipo”, che portano a un’intensificazione delle tensioni, ha detto un rappresentante del Ministero.

Il sequestro della petroliera Grace 1 da parte delle autorità di Gibilterra secondo il Ministero degli Esteri iraniano è un atto di pirateria.

Lo ha dichiarato lunedì Abbas al-Musawi, rappresentante del Ministero degli Esteri iraniano.

“Il sequestro della petroliera è un atto di pirateria. Teheran condanna con decisione azioni di questo tipo, che portano a un’intensificazione delle tensioni nella regione”, ha detto al-Musawi, le cui parole sono riportate da Al Jazeera.

Secondo il diplomatico, la petroliera avrebbe navigati esclusivamente in acque internazionali. Come ha detto al-Musawi, l’Iran sta continuando a prendere misure per liberare la petroliera e mantiene rapporti regolari con i diplomatici europei.

“Esigiamo che Londra liberi al più presto la petroliera”, ha dichiarato il rappresentante del Ministero degli Esteri iraniano.

Giovedì 4 luglio, la marina militare britannica ha fermato e sequestrato la petroliera iraniana Grace 1 mentre si trovava nello Stretto di Gibilterra. Secondo le autorità britanniche, la nave stava trasportando 300.000 tonnellate di greggio in Siria, violando le sanzioni europee contro la Siria.

Il sequestro della petroliera iraniana ha incontrato il plauso del Ministero della Difesa britannico, che lo ha definito "una ferma azione delle autorità di Gibilterra per far rispettare le sanzioni UE contro la Siria".

La notizia è stata accolta con favore anche dal consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, John Bolton, che ha dichiarato: "l'America e i nostri alleati continueranno a impedire ai regimi di Teheran e Damasco di trarre profitto da questo traffico illecito".

Come dichiarato dal capo della diplomazia spagnola Josep Borrell, il sequestro è stato disposto su richiesta degli Stati Uniti.

Il viceministro degli Esteri iraniano Abbas Araghchi si è opposto alle ipotesi sulla destinazione della petroliera, dicendo che la nave non era diretta in Siria, ma non ha rivelato la vera destinazione. l'Iran sta conducendo consultazioni con il Regno Unito e la Spagna sulla vicenda.

Tema:
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)

Correlati:

Iran pronto all'arricchimento dell'uranio oltre i limiti dell'accordo
Nucleare, Mosca invita l'Iran alla moderazione
In Israele sicuri, l'Iran ha fatto un passo verso la bomba atomica
Tags:
Gibilterra, USA, Siria, Sanzioni Iran, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik