Widgets Magazine
03:57 16 Settembre 2019
Il Papa Francesco tiene la messa di Pasqua alla Cattedrale di San Pietro in Vaticano.

Papa Francesco condanna il raid contro centro migranti in Libia

© Sputnik . Giampiero Sposito
Mondo
URL abbreviato
309
Seguici su

Papa Francesco ha condannato duramente il raid aereo condotto questa settimana contro il centro di detenzione per migranti nei pressi di Tripoli, sottolineando che la comunità internazionale non può tollerare fatti simili.

Mercoledì la missione ONU in Libia aveva comunicato che 44 persone erano rimaste uccise ed oltre 130 erano stati i feriti a seguito di un bombardamento aereo che ha colpito il centro di detenzione per migranti clandestini nei pressi di Tripoli. Come dichiarato dall'inviato speciale delle Nazioni Unite in Libia Ghassan Salamè, questo attacco aereo può essere considerato un crimine di guerra.

"Nonostante siano passati diversi giorni, vi esorto a pregare per le persone povere e indifese che sono rimaste uccise o ferite a seguito di un attacco aereo che ha colpito il centro di detenzione di migranti in Libia. La comunità internazionale non può tollerare fatti così gravi. Prego per le vittime: che Dio li accolga e aiuti i feriti", ha detto il pontefice durante il tradizionale Angelus davanti ai fedeli in piazza San Pietro.

Papa Francesco ha inoltre auspicato che i corridoi umanitari siano organizzati per tutti i migranti bisognosi ed ha ricordato le vittime di altri attacchi terroristici e scontri avvenuti nei giorni scorsi in Afghanistan, Mali, Burkina Faso e Niger.

Tags:
Migranti, Libia, crisi in Libia, Papa Francesco, Vaticano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik