Widgets Magazine
10:09 19 Luglio 2019
Mondo
URL abbreviato
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (55)
14290

Le autorità iraniane sono pronte ad impadronirsi di una petroliera britannica e tenerla sequestrata fino a quando il Regno Unito non rilascerà una loro nave.

Lo ha scritto in un tweet uno dei leader del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC) Mohsen Rezai.

"Nei quarant'anni trascorsi dalla Rivoluzione Islamica, l'Iran non ha mai iniziato operazioni militari. Ma l'Iran non ha mai messo in dubbio che occorra rispondere alle azioni senza scrupoli degli egemoni", ha sottolineato il generale delle forze di sicurezza iraniane.

Ha aggiunto che in questo caso è un “dovere” impadronirsi di una petroliera britannica.

Il 4 luglio si è saputo che i marines britannici e le forze di sicurezza locali hanno fermato a Gibilterra la grande petroliera Grace 1 battente bandiera di Panama. È stato riferito che stava trasportando due milioni di barili di petrolio greggio iraniano verso la raffineria di Baniyas in Siria, in violazione delle sanzioni occidentali imposte contro Damasco.

Secondo il ministero degli Esteri spagnolo, i militari britannici hanno sequestrato la petroliera su richiesta degli Stati Uniti.

Le sanzioni europee contro la Siria comprendono il divieto di commercio di petrolio, limitazioni negli investimenti, il congelamento dei beni della Banca centrale siriana nella Ue, il divieto alla compravendita di tecnologie a duplice uso, nonché di attrezzature per le telecomunicazioni.

Tema:
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (55)
Tags:
Siria, crisi in Siria, Sanzioni, Petrolio, Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC), USA, Spagna, Stretto di Gibilterra, Gibilterra, Regno Unito, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik