Widgets Magazine
14:32 17 Ottobre 2019
Sarajevo - Bosnia-Erzegovina

Bosnia: imprigionati due islamisti che pianificavano attentati contro polizia

© Fotolia / Dabldy
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Il tribunale di Sarajevo ha condannato due prigionieri islamici bosniaci alla reclusione per aver tentato organizzare un attentato "terroristico" contro la polizia.

Maksim Bozic, 27 anni, ed Edin Hastor, 46 anni, sono stati condannati a quattro anni e mezzo di prigione, ha deciso il giudice Andjelko Marijanovic.

Bozic, che aveva "stabilito legami con membri del movimento salafita radicale" in Bosnia, aveva iniziato a pianificare da aprile 2017  un attacco al quartier generale della polizia federale a Sarajevo o a una stazione di polizia a Tuzla nel nord-est, ha detto il giudice.

Aveva accumulato armi e munizioni, tra cui sette bombe a mano, un fucile automatico e oltre 400 proiettili, tutti nascosti nella casa di Hastor.

Le armi sono state sequestrate quando gli uomini furono arrestati nel 2018.

Durante la ricerca, la polizia ha trovato anche bandiere simili a quelle dello Stato islamico.

"Avevano quindi creato le condizioni per commettere un atto terroristico", ha detto il giudice Marijanovic.

Il piano è stato descritto durante il processo da un testimone protetto a cui Bozic ha chiesto di registrare un video da riprodurre dopo l'attacco.

I musulmani rappresentano circa il 50% della popolazione bosniaca di 3,5 milioni e sono principalmente moderati.

Solo una piccola minoranza aderisce al movimento salafita ultraconservatore dell'Islam sunnita.

 

Correlati:

Bosnia-Erzegovina, albanese condannato per aver ucciso un ragazzino serbo nel 1992
Gli USA vogliono orientare i giovani della Bosnia-Erzegovina al pensiero americano
Bosnia ed Erzegovina, arrestati quasi 4500 immigrati clandestini nel 2018
Tags:
Minaccia terrorismo, Attentato, Attentato, Attentato
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik