Widgets Magazine
13:09 24 Agosto 2019

Studio di ricercatori siberiani finisce in manuale di criminologia americano

© Fotolia / Forance
Mondo
URL abbreviato
0 30

Uno studio di neuroscienziati e genetisti di Novosibirsk dedicato al problema della propensione a crimini violenti nella società moderna è stato incluso nella nuova decima edizione del manuale di criminologia americano "Criminology: Explaining Crime and its Context". Lo rende noto il servizio stampa dell'Università statale di Novosibirsk.

Uno dei coautori dell'articolo, il neurobiologo del Dipartimento di Fisiologia Petr Menshanov, ritiene che a seguito dello sviluppo attivo della genetica in Occidente l'ipotesi che la stragrande maggioranza dei crimini sia strettamente correlata ai geni responsabili dello sviluppo del disturbo da deficit dell'attenzione e iperattività sia diventata eccessiva.

Petr Menshanov ha notato che i geni creano solo il terreno iniziale su cui si forma la personalità. In primo luogo è l'ambiente che determina il tipo di personalità che avrà una persona, quali motivazioni e aspirazioni avrà. Secondo lo studioso, solo un approccio equilibrato basato sull'insegnamento delle conoscenze di base, sull'uso di nuovi metodi pedagogici e sull'educazione scolastica classica può formare una persona a pieno titolo, che pensa in modo critico e sceglierà modi non distruttivi e beneficio per sè stesso e per la società.

La ricerca è stata effettuata presso l'Università statale di Novosibirsk, l'Istituto di citologia e genetica e altri istituti della sezione siberiana dell'Accademia delle Scienze Russa e un articolo a riguardo è stato pubblicato dagli scienziati di Novosibirsk nel 2015 nella principale rivista criminologica internazionale Journal of Criminal.

Lo studio dei ricercatori di Novosibirsk è introdotto nel libro insieme ai lavori di Charles Darwin, Thomas Kuhn, Thomas Gobbs ed altri famosi scienziati e filosofi.

Correlati:

Allarme dai ricercatori canadesi: una vitamina presa in eccesso distrugge i reni
Ricercatori sicuri, mangiare male porta all'invecchiamento precoce
Tags:
Psicologia, Criminalità, Ricerca, studio, USA, Russia, scienza
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik