13:30 19 Novembre 2019
Le navi da guerra NATO nel mar Nero (foto d'archivio)

Nato spiega gli obiettivi delle esercitazioni navali Sea Breeze nel Mar Nero

© AFP 2019 / DANIEL MIHAILESCU
Mondo
URL abbreviato
2113
Seguici su

Dopo aver completato le esercitazioni, il gruppo navale continuerà ed eseguire i suoi compiti in Bulgaria, dopodichè lascerà il Mar Nero.

I mezzi della NATO del secondo distaccamento navale permanente giunti nelle acque del Mar Nero hanno intenzione di eseguire compiti come il pattugliamento, testare l'interoperabilità, entrare in un porto ucraino e prendere parte alle esercitazione Sea Breeze. Lo ha riferito oggi il comando navale congiunto dell'Alleanza Atlantica.

"Il secondo gruppo navale permanente della NATO (SNMG2) è arrivato nel Mar Nero per il pattugliamento di routine con l'obiettivo di incrementare l'interoperabilità con gli alleati e per sviluppare la cooperazione con i partner della NATO", si afferma nel comunicato.

Il gruppo comprende la fregata canadese HMCS Toronto, la fregata turca TCG Turgutreis e l'inglese HMS Duncan; a queste navi si unirà la fregata rumena ROS Regele Ferdinand. I militari russi stanno già monitorando le navi Duncan e Toronto, che in precedenza erano entrate nel Mar Nero. Il controllo delle navi della NATO, come riportato dal Centro russo di controllo nazionale di difesa, è condotto dalla piccola nave anti-sottomarino Kasimov e dalla nave di pattugliamento Smetlivy.

"Pattugliare il Mar Nero è una grande opportunità per i nostri marinai per affinare le loro abilità, praticare il lavoro comune e rafforzare i forti legami NATO che legano i nostri alleati e Paesi partner", il comunicato riporta le parole del comandante del gruppo navale, il canadese Josée Kurtz.

Secondo il comunicato, durante il pattugliamento nel Mar Nero il gruppo "intende visitare il porto in Ucraina, un partner della NATO, e prendere parte alle esercitazioni Sea Breeze, organizzate congiuntamente dagli Stati Uniti e dall'Ucraina".

"Sebbene l'Ucraina non sia un membro della NATO, è un partner prezioso dell'alleanza, contribuisce alle operazioni della NATO e tiene regolarmente esercitazioni congiunte, dimostrando il fermo impegno dell'Ucraina nei confronti della sicurezza internazionale", si evidenzia nel comunicato.

Dopo aver completato le esercitazioni, il gruppo continuerà ed eseguire i suoi compiti in Bulgaria, dopodichè lascerà il Mar Nero.

Tags:
Occidente, Esercitazioni NATO, Russia, Mar Nero, NATO
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik