12:10 14 Novembre 2019

Rouhani: USA tornino al PACG e ripristinino trattative

© Sputnik . Valery Melnikov
Mondo
URL abbreviato
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (71)
270
Seguici su

L’escalation delle tensioni tra Washington e Teheran si è intensificata da quanto l’Iran ha abbattuto un drone americano accusando la violazione dei confini, smentita dagli USA.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha esortato gli USA a tornare a far parte del Piano di Azione Congiunto Globale (PACG), altrimenti noto come accordo sul nucleare iraniano, e a ripristinare le trattative con la Repubblica Islamica.

“Consigliamo a Europa e Stati Uniti di riadottare un approccio razionale, ritornare al tavolo delle trattative, ritornare alla comprensione reciproca, al rispetto della legge e all’esecuzione delle decisioni del Consiglio di Sicurezza ONU così da agire nell’ambito del PACG in queste condizioni”, ha detto Rouhani.

Il presidente iraniano ha sottolineato che l’Iran rimarrà fedele all’accordo sul nucleare e lo rispetterà al 100% se anche gli altri firmatari lo faranno.

Il comandante del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica, il maggior generale Hossein Salami, aveva precedentemente spiegato che gli altri paesi stanno tentando di esercitare pressioni su Teheran.

“Nella sfera militare abbiamo completamente bloccato la strada del nemico”, ha detto Salami. “Nella situazione attuale sono i nemici a essere preoccupati che scoppi una guerra e queste preoccupazioni sono evidenti nel loro comportamento fisico e tattico… Al momento attuale la guerra economica è il campo principale nel quale il nemico può confrontarsi con noi”.

Queste dichiarazioni seguono le parole del ministro degli Esteri israeliano Yirsael Katz, che questa settimana ha annunciato che una guerra economica con l’Iran condotta dagli USA avrebbe successo aggiungendo che Israele potrebbe essere coinvolto militarmente nell’escalation delle tensioni tra Teheran e Washington.

Le forze armate iraniane il 20 giugno hanno abbattuto il drone di ricognizione delle forze armate statunitensi RQ-4. Secondo la versione di Teheran, il velivolo si trovava nello spazio aereo iraniano e i suoi frammenti sono precipitati nelle acque territoriali del paese. A sua volta, il comando centrale delle forze armate degli Stati Uniti ha dichiarato che gli iraniani hanno distrutto l'UAV sullo stretto di Hormuz, nello spazio aereo internazionale.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump il 21 giugno ha comunicato che gli USA stavano preparando un’operazione militare che prevedeva l’attacco di tre strutture in territorio iraniano. Secondo le informazioni fornite da lui stesso, 10 minuti prima dell’inizio dell’operazione Trump avrebbe dato l’ordine di non procedere in quanto ha ritenuto la risposta non proporzionale alle azioni di Teheran.

Il presidente della Commissione per la Sicurezza e la Politica Ester al Parlamento iraniano Mojtaba Zonnour ha confutato quanto detto da Trump sull’attacco all’Iran.

Tema:
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (71)

Correlati:

Netanyahu premia spie che hanno rubato archivio su nucleare iraniano
Iran, Zarif: arricchiremo l’uranio ad oltre il 3,67%
Oligarca russo ha speso 20 milioni $ per liberare agente FBI in Iran
Tags:
Donald Trump, Hassan Rouhani, Iran, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik