Widgets Magazine
01:07 18 Agosto 2019

Se USA attaccassero Iran, Israele sarebbe distrutto in mezzora – politico iraniano

© AFP 2019 / Behrouz Mehri
Mondo
URL abbreviato
15612

Il presidente della Commissione per la Sicurezza e la Politica Ester al Parlamento iraniano Mojtaba Zonnour confuta quanto detto da Trump sull’attacco all’Iran.

Mojtaba Zonnour, presidente della Commissione per la Sicurezza e la Politica Ester al Parlamento iraniano, ha commentato le parole del presidente USA Donald Trump lunedì durante un’intervista al canale televisivo Al-Alarm, basato a Teheran.

Secondo Zonnour, quando ha dichiarato di aver annullato un’operazione militare contro l'Iran 10 minuti prima dell’inizio previsto, Donald Trump stava dando prova di un “bluff politico”.

Il politico iraniano sostiene che “se loro (gli amricani, ndr) avevano stabilito che il proprio attacco avrebbe avuto successo, non lo avrebbero cancellato e sarebbe decisamente avvenuto”.

Zonnour ha anche aggiunto che i consiglieri del presidente USA avrebbero potuto prevedere il fallimento dell’attacco e che il potere iraniano ha creato deterrenza. Inoltre, tutte le 36 basi militari USA nella regione si trovano sotto la sorveglianza dell’Iran.

Il politico ha descritto Trump come un businessman cui interessano solo i soldi, non un uomo di guerra.

Inoltre secondo Zonnour il potere dell’Iran è devastante e, sottolinea il politico, “se gli USA ci attaccassero, a Israele rimarrebbe solo mezz’ora di vita”.

L’intervistato ha sottolineato che l’Iran è pronto ad ogni aggressione, ma non è intenzionato ad attaccare nessun paese.

Le forze armate iraniane il 20 giugno hanno abbattuto il drone di ricognizione delle forze armate statunitensi RQ-4. Secondo la versione di Teheran, il velivolo si trovava nello spazio aereo iraniano e i suoi frammenti sono precipitati nelle acque territoriali del paese. A sua volta, il comando centrale delle forze armate degli Stati Uniti ha dichiarato che gli iraniani hanno distrutto l'UAV sullo stretto di Hormuz, nello spazio aereo internazionale.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump il 21 giugno ha comunicato che gli USA stavano preparando un’operazione militare che prevedeva l’attacco di tre strutture in territorio iraniano. Secondo le informazioni fornite da lui stesso, 10 minuti prima dell’inizio dell’operazione Trump avrebbe dato l’ordine di non procedere in quanto ha ritenuto la risposta non proporzionale alle azioni di Teheran.

Correlati:

Zarif: l’Iran ha deliberatamente violato l’accordo sul nucleare
Politico iraniano: le sanzioni USA sono completamente inutili
L'Iran dice no alla ripresa delle condizioni dell'accordo nucleare
Tags:
Israele, guerra, USA, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik