Widgets Magazine
11:03 22 Agosto 2019
Le esercitazioni congiunte di militari americani e giorgiani Noble Partner 2015 nei pressi di Tbilisi

"Spesa controproducente": come usare diversamente i $1,2 trilioni di spesa per la difesa

© AFP 2019 / Vano Shlamov
Mondo
URL abbreviato
130

Gli analisti americani hanno concluso che gli Stati Uniti potrebbero risparmiare almeno $ 1,2 trilioni di spesa militare nel prossimo decennio.

Come affermato nel rapporto del Center for International Politics, né la Russia né la Cina rappresentano una minaccia per gli Stati in termini di utilizzo di armi convenzionali, poiché questi stati mirano principalmente a rafforzare la loro forza militare vicino ai loro confini. Per risparmiare sul budget, gli esperti raccomandano di ridurre il numero di personale nell’esercito e il numero di basi militari, rinunciare a vari conflitti militari all'estero e rinunciare alla modernizzazione delle armi nucleari. Tuttavia, come notano gli analisti politici russi, oggi l'opinione di questa parte dell'élite politica negli Stati Uniti non è dominante: le corporazioni militari usano toni allarmisti, ed è vantaggioso considerare la Russia e la Cina come minacce.

L'American Center for International Politics, sponsorizzato dal miliardario americano George Soros Open Society Foundation, così come da Ford e Rockefeller, ha calcolato come Washington potrebbe risparmiare almeno 1,2 trilioni di dollari nella spesa per la difesa nel prossimo decennio. Il rapporto pubblicato afferma che negli ultimi due decenni gli Stati Uniti hanno speso troppi soldi per la sicurezza, e che non tutti queste spese sono state efficaci.

Allo stesso tempo, gli analisti hanno notato che le minacce più importanti per gli Stati Uniti non sono collegate ad azioni militari, ma a cambiamenti climatici, attacchi informatici, epidemie e disuguaglianze economiche dei cittadini.

"In futuro, qualsiasi investimento nella difesa deve soddisfare gli obiettivi sia della convenienza strategica che della sostenibilità finanziaria. In questo secolo, gli Stati Uniti hanno effettuato spese in gran parte non necessarie per la sicurezza, e in qualche modo questi investimenti si sono rivelati controproducenti", afferma il Center for International Politics.

Washington dovrebbe riconoscere che né la Russia né la Cina rappresentano una minaccia tradizionale per loro, dicono gli analisti. Sottolineano che questi paesi rafforzano il potere militare solo vicino ai loro confini.

"Una politica di sicurezza nazionale alternativa richiede una comprensione che né la Russia né la Cina rappresentano una minaccia per gli Stati Uniti in termini di utilizzo di armi convenzionali. Né l'uno né l'altro paese possono competere con gli Stati Uniti sul potenziale di tali armi, spiegano gli esperti. "Inoltre, entrambi, nella loro politica di sicurezza, si concentrano principalmente sul mantenimento e il rafforzamento del potere militare all'interno o vicino ai loro confini o in zone di influenza storicamente stabilite".

Allo stesso tempo, i ricercatori sono convinti: questo non significa che Mosca e Pechino non rappresentino una minaccia agli interessi di Washington. Tuttavia, è importante non esagerare con queste minacce ed evitare un’escalation di tensioni che potrebbero portare a una corsa agli armamenti o anche a scenari peggiori. Il materiale sottolinea anche che le spese militari degli Stati Uniti e dei loro alleati europei superano quelle russe e cinesi in un rapporto di 3 a 1. A questo proposito, si fa notare che gli Stati dovrebbero fare più affidamento sui loro alleati per la sicurezza.

Il documento sottolinea anche che la rivalità delle tre principali potenze mondiali si concentra sul dominio economico e sull'influenza diplomatica. Inoltre, gli autori del rapporto criticano l'approccio alle relazioni con la Federazione russa e la Cina, che preclude la cooperazione nel campo delle sfide globali.

"Un approccio militare alla Russia e alla Cina che ignora le aree di potenziale cooperazione, dalla lotta al terrorismo e alla lotta contro la proliferazione delle armi per risolvere i problemi legati al cambiamento climatico, è destinato a fallire", osserva l'articolo.

Notiamo che le autorità russe hanno ripetutamente affermato che la Russia non minaccia gli altri stati e sta cercando relazioni amichevoli con gli Stati Uniti.

"La Russia vuole avere relazioni a tutti gli effetti, uguali e amichevoli con gli Stati Uniti. La Russia non minaccia nessuno, e tutte le nostre azioni nel campo della sicurezza sono esclusivamente rappresaglie, il che significa che sono di natura difensiva ", ha affermato il leader russo Vladimir Putin.

Secondo l'analista politico Alexander Asafov, l'esperienza militare americana all'estero è stata un fallimento, ma la retorica pacificatrice su questo argomento non c’è. All'élite politica di Washington non conviene fermare i conflitti e ritirare le proprie truppe, ha osservato.

"I successi militari statunitensi sono stati molto modesti e le loro operazioni militari sono fallite una dopo l'altra. E anche se gli avversari di Donald Trump non vogliono il ritiro delle truppe, ora il loro compito è quello di attaccare il principale risultato di Trump, il suo vettore militarista di sviluppo economico", ha detto lo scienziato politico.

Ricordiamo che il bilancio del Pentagono nel 2020 segnerà un record di 718 miliardi di dollari, e la spesa totale per la difesa raggiungerà i 750 miliardi di dollari, comprese anche le spese di altre istituzioni, tra cui il ministero dell'Energia, che si occupa di progetti nucleari militari.

Secondo i piani del Ministero della Difesa, nel prossimo anno fiscale verrà prestata particolare attenzione alla lotta contro la Russia e la Cina, oltre al rafforzamento del potenziale nucleare. Inoltre, i soldi saranno assegnati alle operazioni militari in Afghanistan e Iraq.

Correlati:

Germania incrementa spesa militare - Frankfurter Allgemeine
La NATO si aspetta un ulteriore aumento della spesa militare della Germania
Trump chiede a paesi NATO di incrementare spesa militare
Tags:
George Soros
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik