Widgets Magazine
10:44 24 Agosto 2019
S-400

Acquisto S-400 implica trasferimento parziale tecnologia alla Turchia

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
2121

Il contratto d’acquisto dei sistemi missilistici antiaerei S-400 stipulato con la Turchia implica il trasferimento parziale della tecnologia.

Lo ha dichiarato oggi il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Le consegne dei sistemi missilistici S-400 alla Turchia dovrebbero iniziare a luglio, ed entro la fine dell'anno dovrebbe concludersi la formazione da parte degli specialisti russi.

L’acquisto degli S-400

Il sistema di contraerea S-400 "Triumf" è progettato per la difesa dai bombardamenti aerei dell'aviazione nemica, per neutralizzare i missili da crociera e tattico-balistici a medio raggio in condizioni di combattimento e guerra elettronica.

L’acquisto degli S-400 ha suscitato il malcontento degli Stati Uniti, che hanno avvertito Ankara che i sistemi missilistici russi non sono compatibili con gli standard della NATO. Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni sulla Turchia affinché rinunciasse all’acquisto dei sistemi missilistici russi S-400, minacciando l’espulsione dalla NATO e il divieto d’acquisto dei caccia F35. Ankara ha dichiarato che non rinuncerà all’accordo con Mosca.

Recentemente, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che non crede che Washington imporrà sanzioni contro Ankara a causa dell'acquisto dei sistemi missilistici antiaerei russi S-400 russi. 

Correlati:

USA non imporranno sanzioni per gli S-400 - Erdogan
S-400, NATO conta su progressi dopo incontro tra Trump ed Erdogan al G20
L'India vuole pagare in euro gli S-400 e altri armamenti russi
Tags:
Tecnologia, Sistema antiaereo S-400, Dmitry Peskov, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik