Widgets Magazine
19:37 19 Settembre 2019
Incontro tra Vladimir Putin e Theresa May al G20

Theresa May a Putin: impossibile normalizzazione relazioni con Russia

© Sputnik . Alexei Druzhinin
Mondo
URL abbreviato
10219
Seguici su

La premier britannica ha esortato la Russia ad assicurare alla giustizia i sospettati dell’avvelenamento degli Skripal, definendo l’incidente “un comportamento inaccettabile”.

Le relazioni tra Russia e Gran Bretagna non miglioreranno in un contesto di minacce da parte di Mosca nei confronti di Londra e i suoi alleati. Questo è quello che ha dichiarato Theresa May a Vladimir Putin durante il loro incontro bilaterale nell’ambito del vertice G20 a Osaka, riporta Bloomberg.

"La normalizzazione delle nostre relazioni bilaterali è impossibile finché la Russia non porrà fine alle sue azioni irresponsabili e destabilizzanti che minacciano il Regno Unito e i suoi alleati", ha dichiarato il primo ministro britannico.

Theresa May ha anche aggiunto che l’uso dell’agente nervino A234 a Salisbury (con il quale, secondo Londra, i servizi speciali russi avrebbero avvelenato l'ex membro del GRU (ora GU), Sergey Skripal e sua figlia Yulia) è un "comportamento inaccettabile".

Il caso Skripal

Il 4 marzo 2018, l'ex ufficiale della GRU Sergei Skripal e sua figlia Julia sono stati avvelenati nella città britannica di Salisbury. L'incidente ha provocato un grande scandalo internazionale. A Londra hanno detto che a essere coinvolta era la Russia, ma Mosca smentisce categoricamente.

La parte russa più di una volta ha offerto di condurre un'indagine congiunta sull'incidente, ma la Gran Bretagna ha ignorato questa iniziativa e ha rifiutato l'accesso ai due Skripal. Anche il Ministero degli Esteri ha accusato la premier britannica Theresa May di menzogna quando  ha affermato che il veleno è stato prodotto in Russia. Tuttavia, nel laboratorio di Porton Down è stato  smentito.

Il 5 settembre, Londra ha pubblicato le foto dei "sospetti" nell'avvelenamento di Salisbury. Secondo il lato britannico, sono due ufficiali della GRU: Alexander Petrov e Ruslan Boshirov. Tuttavia, essi hanno raccontato in un'intervista alla capo redattrice di Sputnik e RT Margherita Simonyan che hanno visitato la Gran Bretagna a fini turistici, non sono legati ai servizi segreti russi e non hanno nulla a che fare con gli Skripal.

Correlati:

Ambasciata russa a Londra commenta dichiarazioni anti-russe di Theresa May
GB, probabile Johnson per il dopo-May. E sulla Brexit fa la voce grossa
APCE: Russia pagherà immediatamente contributo a bilancio
Tags:
Salisbury, Bloomberg, Vladimir Putin, Theresa May
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik