13:23 05 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 34
Seguici su

Degli scienziati dell'Università di Plymouth (Inghilterra) hanno scoperto che le bottiglie contenenti birra, vino e altre bevande alcoliche contengono sostanze tossiche. Lo riporta Phys.org.

I ricercatori hanno analizzato la composizione chimica di 89 bottiglie raccolte nei punti vendita da settembre 2017 ad agosto 2018. 76 campioni erano contaminati con bassi livelli di cadmio e 55 da piombo. Il cromo è stato rilevato in tutte le bottiglie verdi, così come nel 40% delle bottiglie marroni.

I ricercatori hanno dimostrato che le sostanze chimiche più dannose si trovano nel vetro smaltato. Quindi in questo tipo di vetro la concentrazione di cadmio ammonta a 20 mila parti per milione e la concentrazione di piombo era pari a 80 mila parti per milione. Inoltre, i metalli possono fuoriuscire dal vetro finendo su altre cose e oggetti. Allo stesso tempo, sono in grado di accumulare valori superiori agli standard statunitensi definiti pericolosi.

Nel febbraio 2018, è stato riferito che gli scienziati della British University of Exeter hanno scoperto tracce di bisfenolo A nei corpi degli adolescenti, un composto chimico che fa parte della plastica utilizzata nelle bottiglie di acqua potabile, nonché nei contenitori per alimenti. La sostanza è la causa di disturbi del sistema riproduttivo e un certo numero di malattie oncologiche.

 

Correlati:

Anche un bicchiere può danneggiare – neurobiologi mettono in dubbio i limiti di alcol
Polacchi affogano nell'alcol ma lo stato non fa niente per evitarlo - esperto
L’alcol continua a danneggiare il cervello anche dopo aver smesso di bere
Tags:
alcolismo, alcol
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook