Widgets Magazine
10:43 24 Agosto 2019

Allarme tossine nelle acque del Bajkal

© Sputnik . Vladimir Smirnov
Mondo
URL abbreviato
304

Aumenta la concentrazione delle tossine nel lago Bajkal, nella Siberia meridionale, e le sue acque in futuro potrebbero non corrispondere più alle norme sanitarie.

L’allarme è stato dato da Andrej Fedotov, direttore dell’Istituto di Limnologia (la branca dell’idrologia che si occupa delle acque continentali) dell’Accademia Russa delle Scienze.

Fedotov ha tenuto un intervento al Congresso russo sull’acqua, sottolineando che la concentrazione di batteri che producono tossine nelle acque del Bajkal ha raggiunto il livello limite.

“Un’acqua così non si può bere a causa del contenuto di tossine”, ha detto.

Secondo l’esperto, nelle acque basse di quasi tutto il lago si è diffuso un tipo di alghe chiamate spirogire che stanno portando a variazioni nell’ecosistema del Bajkal: per esempio, stanno scomparendo le spugne del Bajkal.

“Osserviamo che quest’alga era presente anche prima, ma in quantità molto ridotte. In alcuni punti del Bajkal fiorisce tutto l’anno”, sottolinea Fedotov.

Lo studioso ha anche fatto notare i grossi incendi che si diffondono vicino al lago. Il fumo prodotto dagli incendi influisce sull’ecosistema idrico, portandovi una grande quantità di ammonio, ha spiegato.

L'acqua del Bajkal è regolarmente usata per produrre acqua potabile e la costruzione di impianti di imbottigliamento è in più occasioni stata al centro dell'attenzione dei media.

Correlati:

700km sul ghiaccio del Bajkal in 15 giorni
Il Lago di Como e il Lago Bajkal uniscono le forze per difendere l’ambiente
Fermato progetto vendita acqua del Bajkal ai cinesi
Tags:
Acqua, Russia, Lago Bajkal
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik