22:31 27 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
2180
Seguici su

La Turchia comincerà a ricevere i complessi missilistici contraerei russo S-400 a luglio. Lo ha ribadito il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Il leader turco ha confermato che il contratto per l’acquisto degli S-400 è un diritto della Turchia con paese sovrano cui non ha intenzione di rinunciare.

Allo stesso tempo l’India vuole “far intendere chiaramente” al segretario di stato USA Mike Pompeo che non rinuncerà all’acquisto dei sistemi missilistici russi.

A giugno si è saputo che l’amministrazione del presidente USA Donald Trump non si limiterà ad annullare la vendita alla Turchia dei caccia F-35 se il paese procederà all’acquisto degli S-400, ma sta considerando l’introduzione di tre diversi pacchetti di sanzioni. Le misure restrittive potrebbero entrare in vigore già a luglio.

Erdogan a sua volta di rifiuta di credere all’imposizione delle sanzioni e ha minacciato di denunciare Washington per la mancata realizzazione dell’affare sugli F-35. Il presidente turco ha sottolineato che l’acquisto degli S-400 è una decisione definitiva.

Turchia e Russia hanno raggiunto l’accordo per la vendita ad Ankara di quattro divisioni di S-400 a settembre 2017. Il valore del contratto è di 2,5 miliardi di dollari, metà di questa somma sarà fornita sotto forma di credito dalla Russia.

Gli USA e altri paesi della NATO temono che se Ankara avrà sia gli S-400 che gli F-35 i radar dei sistemi russi impareranno a individuare e seguire i caccia americani.

Il contratto per la vendita dei complessi missilistici all’India è stato firmato il 5 ottobre 2018 durante la visita del presidente russo Vladimir Putin a New Delhi. In seguito Trump ha promesso che avrebbe risposto all’acquisto degli S-400 da parte dell’India.

Correlati:

Questione S-400, USA verso nuovo braccio di ferro con l'India
S-300, S-400, S-ti svegli tardi...
USA considerano sanzioni contro la Turchia per l'acquisto degli S-400 russi - Dipartimento di Stato
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook