01:02 14 Dicembre 2019

Video: Testati i motori elettrici del velivolo della NASA X-57 Maxwell

© Sputnik . Sergey Mamontov
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Sono stati testati i motori del velivolo elettrico X-57 Maxwell, sviluppato dalla NASA sulla base del bimotore Tecnam P2006T. Lo riporta AVweb, sottolineando che i test sono avvenuti in preparazione del primo volo dell’aereo.

L'assemblaggio dell'X-57 è stato condotto dalla NASA dal 2016. Il progetto è implementato sequenzialmente in più fasi. La prima fase ha visto lo smantellamento del bimotore P2006T. Nella seconda fase, sono stati installati due motori elettrici con elica a tre pale al posto di quelli a pistoni. Alla fine della seconda fase, sono stati testati i motori elettrici.

In definitiva, la NASA prevede di dotarsi di un aereo con 14 motori elettrici, 12 dei quali si troveranno sul bordo d'attacco dell'ala, e due più grandi e più potenti alle estremità. I piccoli motori funzioneranno durante le manovre, il decollo e l'atterraggio; i più potenti durante il volo.

Durante i test, i motori elettrici del velivolo hanno funzionato collegati alla rete di alimentazione del campo di aviazione. Le ispezioni dei motori e dei loro sistemi di controllo sono state riconosciute come di successo. Prossimamente l'aeromobile verrà disconnesso dalla rete dell'aeroporto e i suoi motori saranno fatti funzionare dalle batterie di bordo. Se questi test andranno a buon fine, l'aeromobile sarà trasferito al centro di ricerca volo Armstrong in California, dove passerà test di terra e effettuerà il primo volo, previsto entro la fine di quest'anno.

Nel 2020 verranno sostituite le ali del P2006T con due più lunghe. La sostituzione sarà effettuata nel quadro della terza fase di modifica. Alle estremità delle nuove ali verranno installati i motori elettrici. Dopo le prove di volo dell'X-57 in questa configurazione, le ali verranno dotate di 12 motori elettrici con eliche pieghevoli.

Alla fine di maggio, la startup francese VoltAero ha iniziato i test del velivolo ibrido Cassio. I test vengono effettuati su uno stand progettato da VoltAero appositamente per questo scopo. Lo stand si chiamava Iron Bird. Su di esso, gli sviluppatori intendono verificare le principali modalità di funzionamento del sistema di propulsione (elettrico, ibrido e di volo con motore a combustione interna), nonché il funzionamento dei sistemi di controllo.

Correlati:

Nasa: scoperti possibili segni di vita su Marte
NASA pagherà di più per volare sui Soyuz
Sonda europea verificherà dichiarazioni NASA su “respiro della vita” su Marte
Tags:
aereo, Test, NASA, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik