Widgets Magazine
15:17 24 Agosto 2019

Trump: le opzioni militari sono ancora sul tavolo tra le tensioni con l'Iran

© AP Photo / Alex Brandon
Mondo
URL abbreviato
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)
6014

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato oggi che le azioni militari contro l’Iran, in risposta all’abbattimento di un drone statunitense da parte dei pasdaran lo scorso 20 giugno, sono ancora tenute in considerazione.

Trump ha fatto questa dichiarazione subito dopo aver annunciato l’inasprimento delle sanzioni contro l'Iran, con l’obiettivo di impedire a Teheran di sviluppare un'arma nucleare.

All'inizio di giugno, dopo l’attacco a due petroliere nel golfo di Oman, per il quale gli Stati Uniti hanno accusato l’Iran, Washington ha deciso di inviare 1000 soldati aggiuntivi nella regione e una portaerei.

In precedenza, Trump ha reagito all'incidente dicendo che l'Iran ha commesso "un errore molto grave", aggiungendo che l'esercito statunitense è pronto ad attaccare diversi obiettivi iraniani. Tuttavia ha rinunciato all’attacco, perché sarebbe stata una risposta sproporzionata.

La situazione nella regione è peggiorata da quando gli Stati Uniti hanno aumentato la presenza militare nel Golfo Persico, in quello che il consigliere della sicurezza nazionale statunitense John Bolton ha definito "un chiaro e inequivocabile segnale al regime iraniano che qualsiasi attacco agli interessi degli Stati Uniti incontrerà una forza spietata".

Il comandante delle forze aerospaziali del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane (Pasdaran), Amir Ali Hadjizade, ha affermato che l'Iran amplierà la "collezione di aerei di droni americani" se Washington continuerà la sua aggressione contro Teheran.

Tema:
L'escalation delle tensioni tra USA e Iran (69)

Correlati:

Trump approva attacchi contro Iran, poi ci ripensa
Teheran smentisce avviso di Trump su imminenti raid in Iran
Trump: raid mirati in Iran fermati a 10 minuti dal via
Tags:
Sanzioni, Iran, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik