03:27 28 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
250
Seguici su

Oltre 1.700 persone sono tornate in Siria dalla Giordania e dal Libano nelle ultime 24 ore, secondo un rapporto del centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra e il controllo sul movimento dei rifugiati.

"Nelle ultime 24 ore, 1.743 rifugiati sono tornati nella Repubblica araba siriana dai territori di stati stranieri, 417 persone (125 donne, 213 bambini) dal Libano attraverso i checkpoint Jaydet Yabus e Tell-Kalah, e 1326 persone (donne - 398, bambini - 676) dalla Giordania attraverso il checkpoint Nasib" ha dichiarato il centro.

Si osserva che sette cittadini siriani sono rientrati nei luoghi di residenza permanente all'interno del paese durante il giorno.

Secondo il centro, le unità ingegneristiche della Siria sminano ogni giorno 1,7 ettari di territorio nelle province di Deraa e Damasco. Inoltre, gli esperti hanno distrutto 32 oggetti esplosivi.

Il conflitto armato in Siria è in corso dal 2011. Alla fine del 2017, è stata annunciata la vittoria sul gruppo terroristico dello Stato Islamico in Siria e Iraq. In alcune zone del paese però continua la lotta contro i militanti. Al momento è in corso il ripristino dell'assetto politico della Siria e il ritorno dei rifugiati.

 

Correlati:

Ambasciatore siriano: è l’ultima tappa della guerra contro i terroristi
Siria, discussione tra ministri Difesa di Russia e Turchia su situazione ad Idlib
Siria, aerei russi sospendono i raid
Tags:
rifugiati, rifugiati, Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook