21:36 14 Dicembre 2019

UE proroga per un anno le sanzioni per la "Crimea"

© REUTERS / Yves Herman
Mondo
URL abbreviato
409
Seguici su

Il Consiglio dell'UE ha esteso il pacchetto di sanzioni per la "Crimea" fino al 23 giugno 2020, secondo una decisione resa pubblica giovedì.

"Il Consiglio ha esteso le misure restrittive imposte in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli da parte della Russia fino al 23 giugno 2020. Queste misure si applicano alle persone e alle società dell'UE con sede nell'UE e sono limitate al territorio della Crimea e di Sebastopoli".

La Crimea è diventata una regione russa dopo un referendum tenutosi a marzo 2014, nel quale il 96,77% degli elettori della Repubblica di Crimea e il 95,6% degli abitanti di Sebastopoli erano favorevoli all'adesione alla Russia.

Le autorità della Crimea hanno tenuto un referendum dopo il colpo di stato in Ucraina. L'Ucraina considera ancora la Crimea parte del suo territorio, ma temporaneamente occupato.

La leadership della Federazione Russa ha ripetutamente affermato che gli abitanti della Crimea in modo democratico, nel pieno rispetto del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite, hanno votato per la riunificazione con la Russia.

Secondo il presidente russo Vladimir Putin, la questione della Crimea è "completamente chiusa".

Correlati:

Russia risponde a dichiarazione UE su non riconoscimento referendum in Crimea
L'UE considera nuove sanzioni contro la Russia per le elezioni in Crimea
Tags:
Sanzioni UE, Sanzioni, Sanzioni, consiglio dell'Ue, Crimea, Crimea, Crimea, UE, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik