10:23 21 Novembre 2019
Artico

Più veloce la morte della civiltà moderna

© Sputnik . Vera Kostamo
Mondo
URL abbreviato
132
Seguici su

I ricercatori dell'Università dell'Alaska di Fairbanks hanno scoperto che il permafrost nella parte artica del Canada ha iniziato a sciogliersi settant'anni prima di quanto previsto.

Questo indica che la crisi climatica globale, che inciderà sulla civiltà umana, sta arrivando più velocemente di quanto pensassero gli scienziati. Lo scrive il Guardian.

I dati che indicano una situazione catastrofica sono stati raccolti durante una spedizione in luoghi remoti nell'Artico, inclusa una base radar abbandonata dei tempi della guerra fredda.

Il rapido scioglimento del permafrost può portare al rilascio di enormi quantità di gas serra. I processi che susseguiranno aumenteranno ulteriormente la temperatura del pianeta.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Anche se verranno rispettati gli impegni di riduzione delle emissioni conformemente agli accordi di Parigi sul clima del 2015, l'uomo molto probabilmente non riuscirà a scongiurare l'ulteriore aumento delle temperature.

Tags:
Terra, Ambiente, clima, Società, Scienza e Tecnica, Artico, Cambiamenti climatici
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik