Widgets Magazine
10:40 19 Luglio 2019
Trasporto di armi nucleari nel Montana, USA

Russia: va prorogato il trattato nucleare New START

© Foto: YouTube/ Paul Tedford
Mondo
URL abbreviato
0 40

Secondo il vice ministro Esteri russo Sergej Rjabkov la Russia ha preso atto della dichiarazione del consigliere del presidente USA per la sicurezza nazionale John Bolton, ma non cambia la sua posizione: il trattato deve essere prorogato.

“Sì. Abbiamo preso atto di questa dichiarazione. La nostra posizione è nota. Negli interessi di garantire la pace internazionale e la sicurezza noi riteniamo che il trattato debba essere prolungato. Ma prima ancora si deve risolvere il problema notoriamente legato all’evacuazione artificiale, secondo il trattato, di una parte dei vettori strategici americani, di cui è stato annunciato il rimodernamento”, ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo Sergej Rjabkov ai giornalisti.

Precedentemente in un’intervista al Washington Free Beacon il consigliere del presidente USA per la sicurezza nazionale John Bolton aveva annunciato il desiderio degli USA di includere nelle trattative sul controllo delle armi la Cina, che al momento attuale non è esposta alle limitazioni degli accordi, considerando il crescente rischio della diffusione delle armi di distruzione di massa nel mondo contemporaneo.

“Ora la Cina dice: “Abbiamo così poche armi nucleari, sarebbe scorretto includerci (nel trattato,ndr)”. Se io rappresentassi la parte cinese direi la stessa cosa”, ha ammesso Bolton.

“E così loro stanno fuori dagli accordi che controllano gli armamenti e possono accrescere (il loro potenziale, ndr) all’infinito. È necessario trovare un modello funzionante nell’ambito di un accordo trilaterale o considerare la possibilità di includere le altre potenze nucleari”, ha aggiunto.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Il trattato New STrategic Arms Reduction Treaty (New START) è stato firmato da USA e Russia nel 2010. Il trattato scade nel 2021 e per ora Washington non ha deciso se si debba prolungare.

Il New START stabiliva che entro il 5 febbraio 2018 UA e Russia avessero non più di 400 missili balistici intercontinentali, missili balistici collocati in sottomarini e bombardieri strategici, non più di 1550 testate e non più di 800 impianti di lancio.

Correlati:

Putin definisce il New START l’ultimo strumento che può salvare il mondo dalla guerra nucleare
Nucleare, Putin: Pronti a non prolungare trattato Start con Usa
Casa Bianca denuncia “ricatto nucleare” dell'Iran
Tags:
Sergey Ryabkov, Dmitry Peskov, John Bolton, USA, Russia, trattato New START, Sviluppo armi nucleari, Armi nucleari, guerra nucleare
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik