Widgets Magazine
02:28 18 Luglio 2019
Boris Johnson

Boris Johnson in testa dopo il secondo turno delle elezioni in Regno Unito

© AFP 2019 / Kirsty Wigglesworth
Mondo
URL abbreviato
232

L'ex ministro degli Affari della Brexit, Dominic Raab, non ha superato la barriera del 10%, lasciando la corsa per l’incarico di primo ministro britannico e leader del partito conservatore, ha annunciato il comitato del partito.

Martedì è stato tenuto il secondo turno delle elezioni dai Tories nel parlamento per il nuovo capo del partito conservatore e il futuro primo ministro.

Al secondo turno elettorale dei conservatori l'ex ministro degli Esteri Boris Johnson ha occupato il primo posto, ricevendo 126 voti di deputati, e Jeremy Hunt, l'attuale ministro degli esteri, ha occupato il secondo posto con 46 voti.

Nel primo turno, Johnson ha ottenuto 114 voti, quindi si può affermare che la sua posizione è stata rafforzata.

Il terzo posto è stato occupato dal ministro dell'Ambiente Michael Gove, che ha raccolto 41 voti, seguito dal ministro dello sviluppo internazionale Rory Stewart (37 voti), davanti al ministro degli Interni Sajid Javid, che ha raccolto 33 voti.

Raab è il candidato con le idee più radicali sulla Brexit. Non ha nemmeno escluso la sospensione dei lavori del parlamento in modo che i deputati non impedissero al paese di lasciare l'UE senza un accordo.

Tutti i candidati dovranno ancora partecipare ai dibattiti televisivi. Al primo dibattito televisivo Johnson non ha partecipato.

I successivi turni delle elezioni si terranno mercoledì e giovedì. L'obiettivo di questi tour è ridurre il numero di candidati rimanenti a due. Ci saranno molti sondaggi per questo.

Come previsto, il processo elettorale si concluderà nella seconda metà di luglio, dopo aver riassunto i risultati del voto postale tra i membri del partito, tuttavia, secondo una fonte di Sputnik nel partito conservatore, è possibile che se ci sarà un grande divario tra i due finalisti, chi resterà indietro lascerà il posto di leader del partito e di premier al suo opponente.

Fino all'elezione del nuovo primo ministro, Theresa May rimarrà in carica, dopo essersi ufficialmente dimessa da capo del partito il 7 giugno.

Correlati:

Regno Unito, Boris Johnson in testa al primo turno delle elezioni del primo ministro
Trump: “Boris Johnson farebbe un buon lavoro” come premier, politici britannici indignati
Boris Johnson denunciato per affermazioni false sulla Brexit
Tags:
elezioni, elezioni, elezione, Gran Bretagna, Boris Johnson, Brexit, Theresa May
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik