Widgets Magazine
21:44 23 Settembre 2019

Non trovate prove da Emirati Arabi contro un preciso Stato nell'attacco alle petroliere

© AP Photo / ISNA
Mondo
URL abbreviato
3100
Seguici su

Gli Emirati Arabi Uniti non hanno prove del coinvolgimento di un particolare stato nell'attacco alle petroliere nel Golfo di Oman. Lo ha annunciato oggi ad Al-Arabiya il ministro degli esteri degli Emirati Arabi Uniti Abdullah bin Zeyid Al-Nahyan.

"Al momento, non abbiamo ancora prove sufficienti per accusare un particolare paese per gli attacchi a due petroliere al largo della costa degli Emirati Arabi Uniti", ha detto il ministro.

Egli ha sottolineando che la sicurezza e la stabilità in Medio Oriente possono essere raggiunte solo con la cooperazione di tutti i paesi della regione.

"Viviamo in una regione difficile, con molte risorse, che si tratti di gas o petrolio. Vogliamo che il trasporto di queste risorse sia effettuato in modo sicuro, al fine di garantire la stabilità dell'economia globale", ha spiegato al-Nahayan.

Il 13 giugno due petroliere due esplosioni hanno coinvolto due diverse petroliere nel Golfo di Omana: la norvegese Altair e la giapponese Kokuka Courageous. I media arabi hanno affermato che si tratta di un “attacco deliberato”. Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha accusato l'Iran di aver attaccato due petroliere. Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha affermato che le accuse degli Stati Uniti sono infondate. La Russia invita ad attendere l'esito delle indagini . È stata richiesta un'indagine approfondita nel Consiglio di sicurezza dell'ONU.

Correlati:

Gli USA accusano l’Iran del presunto attacco alle petroliere nel Golfo di Oman
Attacco petroliere nel golfo di Oman, Gli USA mostrano le prove che inchioderebbero l’Iran
Londra si allinea a Washington: “Iran colpevole dell'attacco alle petroliere”
Tags:
accuse, attacco, Prove, Emirati Arabi Uniti
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik