Widgets Magazine
19:32 21 Luglio 2019

Attacco petroliere nel golfo di Oman, Gli USA mostrano le prove che inchioderebbero l’Iran

© AP Photo / ISNA
Mondo
URL abbreviato
11017

Il Comando Centrale degli Stati Uniti ha diffuso un video che mostra un gruppo di militari iraniani che, a bordo di un motoscafo, rimuovono una mina inesplosa dalla fiancata di una delle petroliere attaccate ieri nel golfo di Oman.

In precedenza, alcuni rappresentanti dell'amministrazione statunitense hanno dichiarato alla CNN che i militari iraniani avevano cercato di nascondere le prove della loro responsabilità nell’attacco delle petroliere, rimuovendo una mina inesplosa da una di esse.

Allo stesso tempo, il portavoce del Comando Centrale Bill Erban ha affermato che l'esercito iraniano aveva rimosso la mina inesplosa dalla petroliera dopo che l'equipaggio se ne era accorto della sua presenza. Erban ha aggiunto che la marina militare statunitense ha ricevuto giovedì le segnalazioni di pericolo da parte delle due petroliere: dell’Altair alle 6.12 e della Kokuka Courageous alle 07.00. Proprio l’equipaggio della Kokuka Courageous, dopo la prima esplosione, hanno notato la mina inesplosa sulla fiancata della nave.

Alle 8.09 sono state notate numerose imbarcazioni del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane nella zona delle petroliere, ha detto l’ufficiale americano.

Ieri nel Golfo di Oman due esplosioni hanno interessato due diverse petroliere. I media arabi hanno affermato che si tratta di un “attacco deliberato”. Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha accusato l'Iran di aver attaccato due petroliere. Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha affermato che le accuse degli Stati Uniti sono infondate.

Correlati:

Petroliere attaccate nel Golfo di Oman, il commento del Ministero Esteri russo
VIDEO: Due petroliere attaccate nel Golfo di Oman
Gli USA accusano l’Iran del presunto attacco alle petroliere nel Golfo di Oman
Tags:
attacco, Prove, Iran, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik