11:04 22 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
102
Seguici su

In Uganda, in una settimana, sono stati registrati due decessi per Ebola e i medici temono che il virus mortale, penetrato per la prima volta dal Congo, possa diffondersi in tutto il paese. Lo riporta oggi The Daily Mail.

Il 13 giugno, una donna di 50 anni è morta in un ospedale nell'ovest del paese. Due giorni prima, suo nipote di cinque anni era morto per un’infezione di virus Ebola nello stesso ospedale. Il fratello e altri otto parenti si trovano adesso in quarantena.

L’intera famiglia era stata recentemente in Congo, per partecipare al funerale di un parente morto di Ebola. I sintomi della malattia sono stati notati dalle guardie alla frontiera, che hanno così disposto l’ospedalizzazione coatta. Tuttavia, sei di loro sono fuggite dalle guardie di confine e sono rientrate in Uganda attraverso una zona non presidiata del confine.

I sanitari stanno monitorano circa 50 persone con cui la famiglia sarebbe entrata in contatto. Inoltre, le autorità statali hanno rafforzato i controlli al confine con il Congo, per evitare la diffusione dell’epidemia.

Dal 2018 in Congo sono stati registrati oltre 2000 casi di contrazione del virus ebola e 1400 morti. L'ebola è una malattia rara per la quale non esiste una cura. Una grave epidemia della malattia si è verificata nel 2014 in Africa occidentale che uccise circa 11.000 persone.

Correlati:

Nella Repubblica Democratica del Congo morte 200 persone per il virus Ebola
Oltre 600 casi di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo
Congo, min. Salute: 1208 persone infettate da Ebola dall’inizio dell’epidemia
Tags:
ebola, Uganda
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook