03:53 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il concorso internazionale di fotogiornalismo dedicato alla memoria di Andrei Stenin ha pubblicato la short list dei vincitori del 2019.

La giuria del concorso, di cui fanno parte i fotografi più importanti e redattori di testate di tutto il mondo, hanno scelto i migliori tra i 6000 lavori presentati. Nel 2019 nell’ambito del concorso si sono sfidati professionisti della fotografia di 80 Paesi da tutti e cinque i continenti. Tutte le opere che hanno meritato la short list sono caratterizzate dalla vividezza della forma e dalla comprensione profonda del tema scelto dall’autore.

Del gruppo dei vincitori dell’edizione 2019 fanno parte i rappresentanti di 17 Stati: fotografi di Russia, Francia, Filippine, Germania, India, Italia, USA, Iran, Messico, Turcia, Sudafrica, Bangladesh, Hong Kong, Portogallo, Spagna, Bielorussia ed Egitto. Nel terzetto dei Paesi col maggior numero di opere presentate che sono arrivate in finale, insieme a Russia e Iran c'è l’India, che ha superato la Spagna, l’Egitto e il Messico.

Le sfide sociali globali sono state i temi principali delle opere del 2019: nell’atto di descriverle, i giovani fotografi non hanno solamente cercato di creare un nuovo linguaggio visivo, unendo generi e formati; i loro lavori non individuano solo i problemi, ma ne scoprono le cause e le possibili conseguenze per il Paese, per la regione o addirittura per il pianeta nel suo complesso.

Parlando dei vincitori dell’edizione 2019, la curatrice del concorso Stenin e direttrice dell'ufficio progetti visivi di MIA “Rossiya Segodnya” Oxana Oleynik ha dichiarato: Ci rende felici il fatto che il livello della qualità delle opere dei vincitori del concorso cresca anno dopo anno. Il miglior indicatore della professionalità dei partecipanti si trova non solo nell’assoluta padronanza del linguaggio della fotografia, ma anche nella scelta dei temi, in primo luogo temi di carattere sociale, che nell’edizione di quest’anno sono moltissimi. Citare l’esistenza di un certo problema ormai è troppo poco per i giovani fotografi.

Il fotogiornalismo moderno consiste nella capacità di collegare le cause e le conseguenze dei problemi, nel guardare oltre l’espressione istantanea di essi. Sotto questo aspetto la fotografia non ha eguali, perché il suo linguaggio è internazionale.

Il presidente della giuria del concorso Stenin James Hill, fotografo britannico del The  New York Times (USA), ha detto: La qualità delle opere in concorso è molto alta nel suo complesso. Naturalmente, in ogni categoria sono presenti sia punti deboli sia punti di forza. Talvolta è stato difficile decidere quale partecipante meritasse un premio, mentre altre volte i migliori risultavano evidenti fin da subito. In ogni caso si tratta di un processo piuttosto complicato per i membri della giuria, perché qui sono riuniti sia redattori che fotografi: tutti noi guardavamo le opere dal nostro particolare punto di vista. Valutare fotografie e immagini è qualcosa di estremamente soggettivo. Ho ricavato immenso piacere dal confronto; ognuno di noi poteva esprimere la propria opinione sul perché la preferenza andasse a questa o a quella opera. E considerando la qualità delle opere, c’era effettivamente di che discutere.

Fino a settembre ci sarà massimo riserbo su chi saranno i vincitori nelle varie categorie e su chi otterrà il premio principale del concorso, il Grand Prix. Nel primo mese di autunno il concorso Stenin annuncerà i nomi dei vincitori durante una cerimonia ufficiale a Mosca. 

Sul concorso

Il concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, organizzato dall' agenzia di stampa internazionale “MIA Rossiya Segodnya” sotto l’egida della Commissione della Federazione Russa per l’UNESCO, si pone l’obiettivo di sostenere i giovani fotografi e di attirare l’interesse del pubblico sui compiti del moderno giornalismo fotografico. È una piattaforma per i giovani fotografi di talento, sensibili e aperti a tutto ciò che è nuovo, dalla quale dirigono la nostra attenzione sulle persone e sugli eventi vicini a noi.

Per l’edizione 2019 media partner generali del concorso sono le seguenti testate: il portale di notizie Vesti.Ru, il canale televisivo statale della Federazione Russa "Rossija-Kultura". I partner mediatici internazionali del concorso sono: l’agenzia di informazione e radio Sputnik, l’agenzia di stampa Askanews, la holding mediatica Independent Media, l’agenzia di stampaNotimex,  l’agenzia di informazione ANA, il canale televisivo e portale RT, lo Shanghai United Media Group (SUMG), il portale Internet del quotidiano China Daily, l’agenzia di stampa PNA, il portale on-line e quotidiano AlYoum AlSabee, il portale InternetThe Paper, la rete mediatica Al Mayadeen, l’agenzia di stampa  Prensa Latina, la holding mediatica The Nation, il portale on-lineRenminwang. In veste di partner mediatici di settore sostengono il concorso: il portale Russian Photo, il portale Photo-study.ru, la Scuola di arti visive, la Photo Academy, il portale di informazione YOung JOurnalists, la rivista National Geographic Russia, la rivista Contrastes, la rivista Fotoargenta, il portale Internet All About Photo, la rivista Cuartoscuro, Delhi Photography Club, la rivista EYE y la piattaforma partner - festival PhotON.

Tags:
Concorso Stenin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook