20:52 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
317
Seguici su

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato che la presenza della Russia nella zona artica è in costante crescita. Martedì Stoltenberg ha incontrato il primo ministro islandese e la registrazione della loro conferenza stampa è stata diffusa dalla NATO.

“Abbiamo discusso anche la situazione al nord… Dobbiamo cercare di continuare a lavorare sul mantenimento di un basso livello di tensione nell’Estremo Nord, nonostante vediamo una presenza militare maggiore, soprattutto del potenziale russo, qui, nell’Estremo Nord”, ha detto il segretario generale della NATO.

Il consigliere di Trump per la sicurezza John Bolton ha precedentemente dichiarato che nel prossimo futuro gli USA renderanno costante la propria presenza in Artico con l’introduzione delle nuove rompighiacci.

Secondo Bolton “la guardia costiera (americana, ndr) farà il primo passo nel ripristino della leadership dell’America in Artico, cui per lungo tempo non è stata data importanza”. La guardia costiera USA aiuterebbe Washington a controbilanciare l’influenza crescente della Russia in Artico e a contrastare le pretese della Cina, sostiene Bolton.

Il rappresentante della Russia presso il Consiglio artico Nikolaj Korčunov ha detto a Sputnik che la nuova politica degli USA in Artico è finalizzata a trasformare la regione in un potenziale teatro di guerra.

Correlati:

USA temono che la Russia stabilisca piattaforma continentale in Artico
Bombardieri strategici russi in volo nell'Artico scortati da caccia USA
Orsi polari affamati minacciano la sicurezza dell’Artico russo
Tags:
Jens Stoltenberg, NATO, Russia, USA, Artico
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook