03:32 17 Giugno 2019
La Luna

Il più grande cratere della Luna nasconde un'enorme anomalia

© Foto: SpaceIL/Yoav Landsman
Mondo
URL abbreviato
181

Sotto il più grande cratere del nostro satellite naturale, il bacino Polo Sud-Aitken con un diametro che raggiunge i 2.500 chilometri, i ricercatori hanno scoperto un'enorme massa di metallo. In verità per ottenerlo servirebbe imparare come trivellare in profondità per centinaia di chilometri.

La scoperta nella zona del più grande cratere lunare è stata fatta dai ricercatori durante lo studio della differenza di gravità nelle diverse parti del satellite naturale terrestre. Queste misurazioni sono state effettuate nell'ambito del programma GRAIL e confrontate con i dati di topografia lunare ottenuti dal satellite LRO, riporta New Atlas.

"Immaginatevi un ammasso di metallo, cinque volte più grande della Big Island delle Hawaii, sepolto sottoterra", - ha dichiarato Peter James dell'Università di Baylor (Stati Uniti). - Più o meno è la massa inaspettata di quello che abbiamo trovato."

Secondo una versione, confermata da una simulazione al computer, il cratere si è formato dopo l'impatto di un grande asteroide con un nucleo di ferro e nichel. Dopo la collisione è rimasto nel mantello della Luna senza sprofondare nel nucleo.

Tuttavia c'è un'altra spiegazione: per esempio questa massa si potrebbe essere formata da un blocco di ossidi rimasto dopo la solidificazione dell'oceano di magma.

La risposta esatta arriverà dopo ulteriori analisi dei dati di GRAIL, LRO e della stazione interplanetaria cinese Chang'e-4, che lo scorso gennaio è sbarcata sulla superficie del cratere Von Karman, che si trova all'interno del bacino Polo Sud-Aitken.

Tags:
asteroide, Astronomia, Scienza e Tecnica, Spazio, Luna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik