Widgets Magazine
15:32 18 Settembre 2019

Tempi di vacanze, ma attenti ai voli lunghi: gli avvertimenti degli scienziati

CC BY 2.0 / Phillip Capper / Air New Zealand Beech 1900D
Mondo
URL abbreviato
0 100
Seguici su

Una ricerca svela i rischi che si corrono effettuando voli aerei più lunghi di tre ore e qualche consiglio utile a contrastarli.

Una delle conseguenze peggiori di una permanenza prolungata in aero è la sedentarietà. Passando seduti più di tre ore, i vasi sanguigni e le arterie sono esposti a pressione e si verificano violazioni del flusso sanguigno. Questo può provocare ristagno linfatico e gambe gonfie.

Inoltre la sedentarietà può causare la tromboflebite, ossia l’infiammazione di vene superficiali che in futuro può portare alla trombosi. Ai rischi maggiori sono esposti i passeggeri di classe economica.

Per evitare problemi alla salute si consiglia di indossare calze elastiche a compressione graduata, passeggiare di tanto in tanto lungo l’aereo e bere più acqua. Gli studiosi dell’Università brasiliana di Minas Gerais sottolineano che la tromboflebite potrebbe svilupparsi anche diverse settimane dopo il volo.

Ma non è finita qui. Durante i viaggi aerei le radiazioni cosmiche e solari possono danneggiare il DNA cellulare. Se i danni sono gravi, i tessuti non fanno in tempo a rigenerarsi e nei geni possono avere luogo delle mutazioni, potenziali responsabili di problemi alla salute e al comportamento.

Infine il cambiamento di fascia oraria che si subisce nel caso di viaggi lunghi può causare malfunzionamenti dell’orologio interno dell’organismo e di conseguenza il passeggero può provare stanchezza o soffrire di insonnia. Questi problemi indeboliscono direttamente le difese immunitarie e rendono l’organismo vulnerabile alle infezioni.

Inoltre a dicembre 2018 gli studiosi dell’Hunter College di New York hanno svolto delle analisi sul cibo servito da 11 compagnie aeree e hanno rivelato che l’acqua a bordo degli aeroplani spesso è inquinata. “Dopo l’atterraggio nessuno pulisce l’aereo, comprese le cisterne con l’acqua, perché non ce n’è il tempo. Le cisterne vengono riempite di liquido dall’alto dopo ogni utilizzo. Tutto quello che si deposita sul fondo, resta”, ha spiegato uno degli autori della ricerca.

Correlati:

Mamma guarda, una tigre che vola!
Cosa causerà la fine del genere umano?
Ai confini della fantascienza: il Sukhoy KR-860
Tags:
Salute, Aereo, viaggio, vacanze
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik