Widgets Magazine
19:25 16 Ottobre 2019
Esercitazioni della NATO (foto d'archivio)

“Per poter difendersi da qualsiasi nemico”: lo scopo delle esercitazioni NATO nel Baltico

© AFP 2019 / DANIEL MIHAILESCU
Mondo
URL abbreviato
7020
Seguici su

Oltre 8.500 soldati provenienti da 18 Paesi, 50 navi e 40 aerei prendono parte alle esercitazioni navali della NATO Baltops iniziate nella regione baltica. Quest'anno le manovre sono comandate dai militari americani; l'obiettivo è dimostrare la capacità della NATO di difendersi da qualsiasi nemico, hanno fatto sapere dall'Alleanza Atlantica.

In particolare nelle esercitazioni sono stati coinvolti militari provenienti da Belgio, Germania, Danimarca, Spagna, Lettonia, Lituania, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Regno Unito, Stati Uniti, Turchia, Francia, Estonia, Finlandia e Svezia. Quest'anno il comando delle esercitazioni è stato dato alla seconda flotta della Marina militare statunitense.

Forze navali, aeree e terrestri sono coinvolte nelle manovre, tra cui 50 tra navi e sottomarini e 40 aerei.

"Il centro NATO di Udema comanda tutte le operazioni aeree. Gli aerei opereranno in collaborazione con le forze navali per garantire la difesa aerea, la sorveglianza e la copertura delle operazioni anfibie", si legge in un comunicato.

Le esercitazioni includono anche l'elaborazione di manovre per la ricerca di mine marine e sottomarine, l'uso dei sistemi di difesa aerea e navale per difendersi da attacchi di navi di un nemico convenzionale.

"Il Mar Baltico è di vitale importanza strategica per l'alleanza e bagna 6 Paesi della NATO", ha affermato la portavoce della NATO Oana Lungescu. Secondo la portavoce dell'Alleanza Atlantica, le esercitazioni "non sono dirette contro nessuno, ma è ovvio che la situazione della sicurezza nella regione è peggiorata dopo l'annessione illegale della Crimea da parte della Russia".

"Le manovre sono orientate per verificare quanto le nostre forze lavorino insieme e per dimostrare che la NATO può difendersi da qualsiasi nemico".

Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha affermato in precedenza che l'aumento del potenziale militare della NATO distrugge il sistema di sicurezza esistente nel mondo e costringe Mosca ad intraprendere misure di risposta.

Tags:
Europa orientale, Occidente, Difesa, Sicurezza, Esercitazioni militari, Esercitazioni NATO, Esercitazioni navali, NATO, USA, Mar Baltico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik