13:21 17 Novembre 2019
L'URSS

The National Interest ricorda un futuristico progetto aeronautico sovietico

© Fotolia / Firairo
Mondo
URL abbreviato
3130
Seguici su

La rivista statunitense The National Interest ha raccontato di un singolare progetto aeronautico sovietico che ha anticipato di decenni gli sviluppi tecnologici americani in questo settore.

Negli anni '50 e '60 gli Stati Uniti si sono concentrati sulla creazione di aerei spia, capaci di penetrare facilmente nello spazio aereo nemico, come il B-57, l’U-2, l’A-12 e il SR-71 Blackbird.

Nel 1954 lo scienziato sovietico Pavel Tsybin propose al Cremlino il progetto di un bombardiere nucleare con caratteristiche eccezionali, superiori perfino del Blackbird americano. Il velivolo avrebbe raggiunto i 3000 chilometri orari di velocità e un’altitudine di 30.000 metri con un'autonomia di 14.000 chilometri.

"Con tali caratteristiche, l’aereo avrebbe potuto sferrare attacchi nucleari intercontinentali a velocità e altitudini tali da renderne impossibile l’intercettazione", osserva la pubblicazione.

Tuttavia, l'aereo risultò essere molto più pesante del previsto, il che ha ridotto significativamente le sue caratteristiche di volo.

Correlati:

“Una struttura rivoluzionaria”: il National Interest sul carro armato T-14 Armata
National Interest: il caccia russo MiG-35 può fare concorrenza all’americano F-35
National Interest: la politica estera USA è disastrosa e arrogante
Tags:
bombardiere, Progetto, The National Interest, Unione Sovietica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik