20:54 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
142
Seguici su

Il tribunale di Mosca-Nikulinsky ha disposto gli arresti domiciliari come forma di custodia cautelare per l’editorialista del giornale indipendente russo Meduza Ivan Golunov, arrestato ieri nella capitale con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti.

"Si dispone per l’imputato come misura di custodia cautelare gli arresti domiciliari", ha detto il giudice.

Golunov resterà sottoposto agli arresti domiciliari fino al 7 agosto.

Ivan Golunov è stato arrestato ieri mattina, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Al momento dell’arresto, nel suo zaino sono state trovate due bustine contenenti, in tutto, circa quattro grammi di metifeldrina.

Il legale rappresentante di Golunov, l’avvocato Dmitry Dzhulay, ha affermato che si tratta di una messa in scena per giustificare l’arresto, legato in realtà alle sue indagini giornalistiche: la droga infatti sarebbe stata piazzata dagli agenti al momento dell’arresto. Inoltre, ha denunciato i maltrattamenti subiti dopo l’arresto dal suo cliente da parte delle forze dell’ordine.

Il ministero dell’interno russo respinge fermamente le accuse di violenza, anche se oggi ha ammesso di aver pubblicato, per errore, delle foto legate ad un altro caso di droga al posto di quelle scattate presso l’abitazione del giornalista.

Oggi Golunov è stato ricoverato in un’ospedale della capitale russa per sua stessa decisione. Dopo essere stato sottoposto a diversi esami è stato dimesso. I medici non hanno rilevato traumi gravi, ma solo escoriazioni alla schiena ed un ematoma nella zona degli occhi.

Correlati:

Mosca, arrestato il giornalista Ivan Golunov per detenzione e spaccio di stupefacenti
Il giornalista Ivan Golunov, arrestato ieri a Mosca, è stato ricoverato in ospedale
Tags:
Ivan Golunov, arresti domiciliari, giornalista, Tribunale, sentenza, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook