Widgets Magazine
14:24 16 Settembre 2019
Un'intervento medico

Chirurghi australiani spengono incendio nel petto di paziente durante intervento al cuore

© Sputnik . Varvara Gertje
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

I medici australiani hanno registrato un caso raro: durante un intervento chirurgico al cuore, è scoppiato un incendio nel petto del paziente mentre si cercava di correggere un danno dell'aorta nella cavità toracica.

I chirurghi sono riusciti a spegnerlo repentinamente ed hanno poi ricucito con successo l'arteria, si legge in un articolo pubblicato sul sito Eurekalert! con riferimento ad un rapporto dei medici al Congresso della Società Europea di Anestesiologia svoltosi dal 1° al 3 giugno a Vienna. Inoltre il raro caso della letteratura medica è stato descritto da Gizmodo.

Nell'agosto 2018 un uomo di 60 anni era stato ricoverato nell'ospedale Austin a Melbourne. Aveva bisogno di un'operazione urgente per ricucire la rottura della parte ascendente dell'aorta, dove si era danneggiato lo strato interno. Oltre al problema con l'aorta, il paziente aveva sofferto a lungo di broncopneumopatia cronica ostruttiva, patologia comprendente diverse malattie caratterizzate dalla restrizione cronica del flusso aereo nelle vie respiratorie. Nel corso del tempo, la malattia progredisce e nei polmoni si possono formare bolle, come successo nell'anziano paziente australiano.

Per raggiungere rapidamente il cuore, i chirurghi guidati dal dottor Ruth Shaylor sono stati costretti a tagliare lo sterno, l'osso situato nel centro del torace a protezione del cuore e dei polmoni dai disturbi esterni. Durante questa procedura, parte del polmone destro, incluse diverse bolle, si sono attaccate allo sterno. Mentre i chirurghi cercavano di separare il tessuto polmonare dall'osso, hanno danneggiato la parete di uno dei rigonfiamenti, provocando la fuoriuscita di aria dai polmoni. Per evitare che il paziente soffrisse d'insufficienza respiratoria, i medici hanno immesso ossigeno puro.

Durante l'operazione, i medici hanno utilizzato l'elettrocauterio, una procedura che consente di sezionare i tessuti molli e fermare il sanguinamento dei piccoli vasi sanguigni. Si effettua utilizzando il dispositivo di elettrocauterizzazione. Durante l'elettrocauterizzazione, un tampone chirurgico a secco è stato inserito nella cavità toracica del paziente. Dopo che il paziente ha iniziato a ricevere ossigeno puro, una scintilla da un elettrocauterio ha colpito un tampone e si è accesa. Il fuoco non ha danneggiato l'uomo, dal momento che i medici hanno immediatamente spento le fiamme. Successivamente, l'operazione si è svolta senza incidenti ed i medici hanno ricucito con successo l'aorta del paziente.

Dopo l'operazione, Shaylor ed i suoi colleghi hanno iniziato a cercare casi simili nella letteratura scientifica e ne hanno trovati solo sei.

In tre di essi, i pazienti erano stati sottoposti ad intervento per l'installazione di bypass coronarico, altri tre in interventi di chirurgia toracica. Tutti i casi erano dovuti alla presenza di pacchetti chirurgici asciutti, all'elettrocauterio e ad una maggiore concentrazione di ossigeno inalato dai pazienti. In tutti i casi i pazienti soffrivano di malattie polmonari, compresa la BPCO.

Tags:
Incendio, Scienza e Tecnica, Medicina, Società, Australia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik