Widgets Magazine
10:47 24 Agosto 2019

Cosa sappiamo dell'esplosione di una fabbrica a Dzerzhinsk

© Screenshot: VNQACSGO
Mondo
URL abbreviato
108

Una serie di esplosioni si è verificata nello stabilimento di produzione di esplosivi Kristall nella città russa di Dzerzhinsk nella regione di Nizhny Novgorod. Una delle versioni preliminari afferma che una violazione dei protocolli di sicurezza ha portato all'incidente.

Le esplosioni

Tre esplosioni hanno scosso lo stabilimento per la produzione di esplosivi Kristall nella città di Dzerzhinsk, in Russia, con il primo segnalato alle 12:26 ora locale (09:26 UTC). La compagnia Kristall ha rilasciato una dichiarazione in cui ha affermato che l’incendio è stato provocato dalle esplosioni e che i cinque dipendenti, che lavoravano nella sezione interessata della fabbrica, sono stati evacuati. Le esplosioni hanno causato danni sostanziali a cinque degli edifici della fabbrica.

A seguito delle esplosioni, l'incendio ha avvolto uno degli edifici vicini, con conseguente minaccia di nuove esplosioni. La zona interessata dall’incendio è stata stimata a circa 100 metri quadrati, ma in seguito è stata portata sotto il pieno controllo.

LEGGI ANCHE: Sale a 43 il numero dei feriti delle esplosioni alla fabbrica di Dzerzhinsk (FOTO, VIDEO)

I servizi di emergenza locali hanno riferito che le finestre negli edifici vicini sono state distrutte a seguito delle esplosioni, ma gli edifici stessi sono rimasti intatti. Anche l'infrastruttura e le comunicazioni circostanti non sono state toccate dall'esplosione. Secondo le ultime misurazioni, sia la concentrazione di inquinanti atmosferici che il livello di radiazione a Dzerzhinsk non superano i loro valori normali.

Le indagini deve ancora determinare la causa dell'incendio. Una delle versioni suggerisce che l'incendio sia scoppiato a causa di una violazione dei protocolli di sicurezza durante il processo di produzione. Allo stesso tempo, le autorità locali hanno riferito che nulla indica che potrebbero verificarsi ulteriori esplosioni.

Nessun morto, due dispersi

Finora le autorità locali hanno dichiarato che 43 persone sono rimaste ferite, con almeno 16 di loro che hanno subito ferite da schegge da tre esplosioni nello stabilimento Kristall. Almeno 27 impiegati e residenti delle fabbriche vicine hanno cercato assistenza medica, ma 11 di loro sono stati rilasciati dopo la valutazione medica. Circa 15 persone sono state portate all'ospedale con ferite gravi e moderate. Non sono stati segnalati incidenti mortali, ma mancano due persone all’appello.

L'indagine sull'incidente

Le autorità di Dzerzhinsk hanno avviato un'indagine sull'incidente per determinare i responsabili, considerando la violazione delle procedure di sicurezza come una versione primaria.

© Sputnik . Anastasia Makarycheva

Sebbene non vi sia una minaccia immediata per i residenti di Dzerzhinsk, le autorità locali hanno imposto uno stato di emergenza nella città e in diverse città vicine. I servizi di emergenza locali stanno arrivando sul posto per iniziare a eliminare le conseguenze delle esplosioni e avviare il processo di ricostruzione. Almeno 300 persone e 50 veicoli sono attualmente impegnati in queste attività.

L'istituto di ricerca "Kristall" fu fondato nel 1953 e si occupa dello sviluppo di nuovi metodi per produrre materiali esplosivi, sia per scopi civili che militari. Kristall ha anche sviluppato una serie di nuovi materiali esplosivi, alcuni dei quali piuttosto unici. L'impianto è uno dei leader del settore in Russia.

Correlati:

Sale a 43 il numero dei feriti delle esplosioni alla fabbrica di Dzerzhinsk (FOTO, VIDEO)
Russia, esplosione in fabbrica di Dzerzhinsk: ferite 19 persone
Tags:
Russia, esplosione, Esplosione, Esplosione
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik